MAON- Museo d’Arte dell’Otto e Novecento, Rende

MAON- Museo d’Arte dell’Otto e Novecento, RendeMAON- Museo d’Arte dell’Otto e Novecento, Rende

Il museo è ospitato all’interno dell’antico palazzo Vitali, collocato nel centro storico del paese nei pressi del vicino Palazzo Zagarese in cui è ospitato il Museo Civico di Rende. Il Museo custodisce una collezione permanente di circa 20 opere di Achille Capizzano, dalla fine degli anni venti al dopoguerra. Espone anche le opere di quaranta artisti degli ultimi quarant’anni del Novecento con particolare riferimento all’area calabrese e meridionale. Il museo ha acquisito 2004 il modello del monumento The Children’s Bell Tower, che sorge a Bodega Bay in California, creato dallo scultore Bruce Hasson e dedicato al piccolo Nicolas Green ucciso in Calabria nel 1994. Nel 2006 al museo è stata invece donata una cospicua raccolta di circa cento fra dipinti, sculture e opere grafiche, nonché di un migliaio di libri d’arte, regalati dal collezionista cosentino Luigi Ladaga. Tra gli artisti delle opere donate da Ladaga: Umberto Mastroianni, Mario Ceroli, Alighiero Boetti, Mario Schifano, Nicola Carrino, Lucio Del Pezzo, Antonio Corpora, Roberto Crippa, Nino Longobardi, Nicola De Maria, Enzo Esposito, Mario Persico, Ernesto Treccani, Carlo Levi, Antonio Paradiso. Custodite anche, in gran numero, le opere grafiche di: Pablo Picasso, George Braque, Salvador Dalì, Max Ernst, Jean Cocteau, Sonia Delaouney, Giacomo Balla, Massimo Campigli, Lucio Fontana, Alberto Burri, Henry Moore, Antonio Tapies, Pierre Corneille, Graham Sutherland, Sebastian Matta, Fasusto Pirandello, Mario Tozzi, Emilio Greco, Giuseppe Capogrossi, Mimmo Rotella, Christo, Giulio Turcato, Jannis Kounellis, Mimmo Paladino, Hans Richter, Gianni Dova, Valerio Adami, Enrico Baj.

Informazioni su MAON- Museo d’Arte dell’Otto e Novecento

Via Raffaele de Bartolo , 1
 Rende (Cosenza)
0984.444113/335.6638133
info@maon.it

Fonte: MIBACT


Informazioni utili

Cosa vedere a Rende   Dove dormire a Rende

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Calabria Rende iscriviti alla nostra newsletter