Loggia della Mercanzia O Loggia di Banchi, Genova

Loggia della Mercanzia O Loggia di Banchi, Genova

La Loggia dei Mercanti, scenograficamente correlata ai coevi palazzo Di Negro e chiesa di San Pietro, ? edificata in piazza Banchi tra il 1589 e il 1595 per dotare la citt? di spazi pi? ampi ed adeguati alla nuova attivit? mercantile e bancaria. I protagonisti sono gli stessi che realizzano la chiesa: da una parte i progettisti Cantone, Ponsello e Ceresola il “Vannone”, dall’altra i Deputati alla Fabbrica che reperiscono i fondi necessari costruendo tredici nuove botteghe sul lato opposto alla Loggia. La risoluzione architettonica, opera di Vannone ed erroneamente attribuita ad Alessi, ? un grande spazio svoltato a padiglione sorretto da arcate a tutto sesto su colonne binate, trasposizione cinquecentesca dei portici medievali genovesi. Nell’800 la loggia diventa sede della prima Borsa Merci italiana e i fornici, su progetto di Resasco, vengono chiusi da vetrate, ma gi? ad inizio del `900 perde la sua funzione per la costruzione del Palazzo della Borsa in piazza De Ferrari, nuovo “centro finanziario” della citt?. Dopo un lungo periodo di abbandono nel 1991 ? indetto un “Concorso nazionale di idee” per destinarla a sede di mostre ed eventi, primo tentativo di riqualificazione del centro storico in vista delle Manifestazioni Colombiane del ’92 che trasformeranno l’intera area portuale. Dopo aver ospitato esposizioni e piccole attivit? commerciali a carattere temporaneo, dal 2011 contiene l??Urban Center? del Comune di Genova, un luogo dedicato alla comunicazione e alla discussione sulle trasformazione urbane della citt?.

Informazioni su Loggia della Mercanzia O Loggia di Banchi

Piazza Banchi,
16123 Genova (Genova)
010/5574203

http://www.urbancenter.comune.genova.it
Fonte: MIBACT

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Genova Liguria iscriviti alla nostra newsletter