Le sorgenti delle Streghe: sentiero per bimbi sull’Alpe di Siusi

Magico e suggestivo, il percorso escursionistico "Le sorgenti delle Streghe" è perfetto per far vivere una giornata indimenticabile ai bambini, sull'Alpe di Siusi.

Sorgenti delle Streghe, il ponte sospesoSorgenti delle Streghe, il ponte sospeso

Sono molti i sentieri percorribili a piedi sulle Dolomiti, in Trentino-Alto Adige, ma tra i tanti uno è particolarmente magico: è l’itinerario chiamato “Le sorgenti delle Streghe”.

L’incontro con la natura ammalierà chi vorrà incamminarsi tra questi scorci sull’Alpe di Siusi, sapendo al tempo stesso stupire per meraviglia degli elementi creati dall’uomo che si troveranno lungo il percorso.

Sul sentiero “Le sorgenti delle Streghe”, infatti, sono state posizionate sculture di legno fatte a mano, monumenti di pietra, raffigurazioni paesaggistiche, intervallate ai “capolavori” che regala spontaneamente la natura.
A creare queste figure ci ha pensato Hans Mitterrutzner, un artista del legno che ha lavorato a lungo al progetto di realizzazione di un percorso così tanto suggestivo ed accattivante, soprattutto per i bambini.

L’idea originale è arrivata da Hannes Rabanser dell’albergo Tirler: i due sono dunque riusciti ad attribuire forme incredibili ai vari elementi, riuscendo infine a dare vita a “Le sorgenti delle Streghe”, in maniera tale da poter essere un facile sentiero escursionistico per gli adulti ma per i più piccoli si connoterà come un percorso avventura, potendo anche cimentarsi in varie attività fisiche ma allo stesso tempo ludiche ed istruttive.

Il percorso ha una lunghezza di poco più di 2 chilometri, con una durata prevista di un’ora e trenta minuti. Il dislivello in salita è di 70 metri (dunque per lo più pianeggiante) e il tutto è stato strutturato per poter essere scoperto a piedi nudi, per goderne in pieno.

Sorgenti delle Streghe, il pendoloSorgenti delle Streghe, il pendolo

La segnaletica non è quella intesa in senso “classico” ma è modellata nelle fattezze della strega “Curandina” e del gufo “Emma” che suggeriscono ad ogni stazione del percorso cosa fare per poter osservare e sperimentare al meglio le caratteristiche di questa area.

Lungo la strada si incroceranno alnche alcune sorgenti solforose ed è proprio per questo motivo che questo tratto esplorativo è stato denominato proprio “Le Sorgenti delle Streghe”.

Per poter accedere al percorso completo ci si potrà incamminare a partire da Tirler a Saltria, procedendo per un paio di chilometri rispetto alle indicazioni segnaletiche fornite.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Alto Adige Trentino-Alto Adige iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*