Il trenino della Jungfrau, Svizzera

Nel cuore dell'Oberland Bernese, si snoda uno dei percorsi su strada ferrata più emozionanti e spettacolari del mondo, un must che, in una vacanza in Svizzera, non può mancare, a costo di levatacce o lunghe file alle biglietterie e sui binari. E' qui che ha vita il trenino della Jungfrau.

Trenino Jungfrau
Trenino Jungfrau

Sommario

Per il trenino Jungfrau si può partire sia da Interlaken che dalle verdi vallate di Grindelwald e raggiungere un mondo di nevi e ghiacci con la ferrovia più alta d’Europa.

Itinerario Treno Jungfrau

Partenza da Grindelwald. In poco meno di un’ora, il trenino raggiunge la stazione intermedia di Kleine Scheidegg a quota 2061 metri, punto d’incontro con la linea Interlaken-Lauterbrunnen- Wengen. Qui è consigliabile fare una sosta per abituarsi all’altitudine e ammirare lo spettacolo offerto dai tre giganti delle Alpi Bernesi: l’Eiger (3970 metri, la cui vetta fu conquistata la prima volta nel 1938 da una spedizione di due tedeschi e due austriaci, uno dei quali era Heinrich Herrer, lo stesso dei “Sette Anni in Tibet”, romanzo e pellicola cinematografica); il Monch (4099 metri) e la Jungfrau (4158 metri). Da qui in poi il treno corre per 7 km con pendenze fino al 25% su una cremagliera da brivido, scavata nel ventre dell’Eiger tra il 1896 e il 1912, quando ancora non esistevano i moderni materiali e sistemi di costruzione (lo strabiliante di tutta l’opera sta proprio in questo).

In galleria, il trenino sosta due volte: alla Eigerwand (2865 metri) e alla Eismeer (3160 metri), dove da vetrate aperte nella montagna si possono ammirare le cime vertiginose dell’Oberland. Arrivati ai 3454 metri dello Jungfraujoch , ci si rende conto di aver superato un dislivello di 2420 metri da Grindelwald e di 2886 metri da Interlaken.

Da questa che è la stazione più alta d’Europa, l’occhio arriva a catturare anche l’immenso ghiacciaio dell’Aletsch, la Foresta Nera e i Vosgi francesi: uno spettacolo vastissimo e indimenticabile. Si tratta, naturalmente, di un’escursione consigliabile in estate, con buone condizioni di visibilità e attrezzatura da alta montagna.

Una volta sullo Jungfraujoch, si può scegliere cosa fare: accomodarsi a uno dei tavoli del ristorante e gustarsi il panorama dalle vetrate; visitare l’Eispalast, gigantesca grotta scavata nel ghiaccio, popolata da sculture e opere d’arte sempre ghiacciate; oppure prendere l’ascensore e raggiungere la terrazza della Sphynx, da dove si può partire per un’escursione verso il Monch o la Jungfrau.

JungfrauJungfrau

Regione Jungfrau

In Svizzera la zona della Jungfrau Region è la meta consigliata per trascorrere le vacanze: un’esperienza a tutta montagna e sapori tipici per respirare aria buona a pieni polmoni.

Il clima in Jungfrau nei mesi  autunnali è mite. La facilità di raggiungimento di  questa bella zona della Svizzera la rende ancor più interessante i più attenti all’ecosostenibilità qui troveranno un vero paradiso in tal senso, essendo tutto improntato all’ecologia e all’equilibrio ambientale.

Località di Jungfraujoch, Schilthorn, Allmendhubel, Grindelwald – First, Interlaken – Harder Kulm, Wilderswil – Schynige Platte, Lauterbrunnen – Grütschalp – Mürren, Grindelwald Grund – Männlichen / Wengen – Männlichen, Lauterbrunnen – Stechelberg / Lauterbrunnen – Isenfluh.

E’ possibile visitare il ghiacciaio Gorge Grindelwald, provare l’emozione di una corsa in taboga allo Pfingstegg, visitare il parco indoor Rope a Grindelwald, praticare attività sportive varie a Grindelwald, praticare mini golf e tennis.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione SVIZZERA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*