Il Sentiero delle Orobie, nella bergamasca

Il Sentiero delle Orobie è un trekking molto impegnativo caratterizzato da panorami mozzafiato e una fauna molto variegata, tipica della Alpi bergamasche.

Pizzo dei tre Signori - foto© Mauro Lanfranchi, In viaggio sulle Orobie 2015Pizzo dei tre Signori - foto© Mauro Lanfranchi, In viaggio sulle Orobie 2015

Il Sentiero delle Orobie è un percorso escursionistico ubicato tra le Alpi lombarde, nella provincia di Bergamo. L’itinerario completo, che funge da via di collegamento tra i diversi rifugi e bivacchi, è stato realizzato dal Club Alpino Italiano (sezione di Bergamo) tra il 1950 e il 1975.

Un percorso molto impegnativo, soprattutto nei periodi invernali, che vi darà la possibilità di immergervi nel cuore delle Alpi e scoprire le zone più selvagge della catena montuosa italiana.

Il sentiero si snoda a quote medie, che si aggirano intorno ai 1500/2000 metri e si estende da un capo all’altro della provincia bergamasca.

Lungo il cammino potrete ammirare la flora e la fauna tipica di queste località, tra cui: marmotte, camosci, aquile e stambecchi.

Viaggio 2014 Grigna - foto© Federico Ravassard, In viaggio sulle Orobie 2015Viaggio 2014 Grigna - foto© Federico Ravassard, In viaggio sulle Orobie 2015

Il Sentiero delle Orobie si divide in: “Orientale”, contraddistinto da otto tappe giornaliere e si estende da Valcanale al Passo della Presolana, e “Occidentale”, contraddistinto da sei tappe giornaliere e si estende da Cassiglio al Rifugio F.lli Longo in Valle Brembana.

In assenza di neve, il tragitto “orientale” non presenta grandi difficoltà, invece quello “occidentale” è consigliato solo a escursionisti esperti, per via di alcune tappe molto più impegnative caratterizzate da vie ferrate.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Bergamo Lombardia iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*