Santo Domingo: il sentiero del cacao

L'occasione di fondere un soggiorno alla scoperta della Repubblica Dominicana e delle sue splendide spiagge con un viaggio goloso per conoscere tutti i segreti delle origini del cioccolato arriva con un'iniziativa che combina ecoturismo e gastronomia: si tratta de "El sendero del cacao" (Il sentiero del cacao).

Questo percorso è nato nel 2005 con l’obiettivo di promuovere la cultura e la conoscenza del cacao. La realizzazione del sendero del cacao, affiliato a Chococlub, Associazione Italiana Amatori Cioccolato, è stata possibile grazie al Gruppo RIZEK: un network di imprese legate alla produzione, alla commercializzazione, agli investimenti e ai servizi in cui il cacao è il minimo comun denominatore. Il prodotto esportato, cacao biologico, è leader nel mercato locale e internazionale, arrivando anche sul mercato statunitense, europeo e asiatico. La compagnia è attualmente il maggior produttore dominicano di cacao di qualità, grazie all’integrazione di un efficiente gruppo di professionisti e di una filosofia a favore dello sviluppo del settore del cacao in tutti i suoi aspetti che sa fondere lo spirito della tradizione con idee innovative. 
Il cuore del percorso si sviluppa all’interno del Paese, addentrandosi tra panorami mozzafiato e una vegetazione lussureggiante, per arrivare a San Francisco de Macorís, dove si trovano le piantagioni di cacao dell’Hacienda La Esmeralda García Jiménez, un’azienda che si estende per circa 39 ettari: qui la prima cosa che colpisce sono i fiori delle piante di cacao, con i loro colori delicati, a perdita d’occhio.
Una guida, insieme a tecnici specializzati, illustrerà come avvengono la raccolta dei frutti, il taglio dei cabossidi, l’estrazione delle fave, la fermentazione, l’essiccazione e il confezionamento del cacao: tutte attività che coinvolgono in pieno i sensi, in particolar modo tatto, olfatto e gusto, visto che dal momento della raccolta al momento in cui viene confezionato, il frutto del cacao si offre in tutta la sua generosità sprigionando aromi e dolcezze difficili da descrivere a parole ma che regalano ricordi indelebili.
L’esperienza ecoturistica culmina con la messa a dimora di una pianta di cacao di cui si riceverà anche l’attestato, favorendo la tutela del pianeta e la diffusione del verde. L’escursione prevede inoltre la possibilità di partecipare a un laboratorio per produrre il cioccolato in due differenti modi: quello moderno, direttamente nella cioccolateria dell’azienda, e quello antico, secondo la ricetta degli indios. Tutti i golosi potranno quindi assaggiare gustose cioccolate calde provenienti da quello che gli indigeni chiamavano “il cibo degli dei”, il cacao.
Un momento indimenticabile per le sensazioni che regala, alla scoperta di uno dei prodotti caratteristici della Repubblica Dominicana, che insieme al rum, allo zucchero di canna e ai sigari è uno dei giacimenti golosi di questo Paese, indicato per souvenir autentici e capaci di riportare in tutta la loro persistenza alcuni dei profumi tipici di questa terra baciata dal sole.
Chococlub – Associazione Italiana Amatori Cioccolato è nata nel 1998 con l’obiettivo di raggruppare tutto gli appassionati del cioccolato, il “cibo degli dei”: dai semplici golosi fino ai professionisti del settore (pasticceri, degustatori e imprenditori dolciari). La finalità dell’associazione è quella di promuovere, a livello internazionale, la conoscenza del cacao e la sua valorizzazione, attraverso viaggi nei giacimenti produttivi, degustazioni guidate ed eventi a tema.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Repubblica Dominicana Santo Domingo iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*