I castelli di Bellinzona

Bellinzona, nel Canton Ticino, vanta tre magnifici castelli che, oltre ad averle valso un posto nell'ormai lunghissimo elenco dei beni Unesco Patrimonio dell'Umanità, siglano anche un piacevole e interessante itinerario turistico.

Castelgrande, BellinzonaCastelgrande, Bellinzona

Il nostro itinerario dei Castelli di Bellinzona inizia dal Castel Grande e si conclude al Castello del Sasso Corbaro.

Castel Grande

Si può partire dal Castel Grande o Castel Vecchio, che sorveglia dall’alto il centro storico, al pari di un nume tutelare. Lo si raggiunge tramite la Salita al Castello dal Palazzo Cantonale, oppure da Piazza Nosetto e Piazza della Collegiata attraverso viuzze ripide e caratteristiche. In alternativa, più comodamente, è possibile usufruire dell’ascensore da Piazza del Sole.

Datato VI secolo, il complesso è composto da diversi corpi di fabbrica, che ruotano tutte attorno a un unico cortile centrale e, come molte strutture di questo tipo, ha visto nel tempo modifiche, aggiunte e rifacimenti.

A caratterizzarlo maggiormente sono le due belle torri, costruite in epoche diverse: la Torre Bianca del 1250 e la Torre Nera del 1310, alta 28 metri, ampliata e rimaneggiata sia dai Visconti che dagli Sforza.

Scenografica e molto ben conservata è anche la poderosa recinzione orlata di merli, dalla quale si stacca la murata che scende verso la città: fu costruita a scopo difensivo dai Visconti, alla fine del 1300; all’interno nasconde cunicoli sovrapposti, mentre all’esterno sfoggia un lungo camminamento di ronda. Gli interni del castello sono stati restaurati alla fine del 1980 e ospitano il Museo di Castel Grande, con reperti storici, archeologici e artistici della zona.

Castelli di Bellinzona: Castel Grande, orari

Museo
Novembre – Marzo
lu – do 11.00 – 16.00
Aprile – Giugno / Settembre – Ottobre
lu – do 10.00 – 18.00
Luglio – Agosto
lu – do 10.00 – 19.00

Corte interna:
Martedì – Domenica
09.00 – 22.00
Lunedì
10.00 – 18.00

Murata sforzesca:
Estate
10.00 – 19.00
Inverno
10.00 – 17.00

Castello di Montebello

Un altro maniero che rende Bellinzona unica è il Castello di Montebello, detto anche il Piccolo, a est del centro storico, raggiungibile percorrendo in auto una strada che si stacca dal viale della stazione o, a piedi, transitando per la Salita Motta, vicina a Piazza della Collegiata.

Fu costruito nel 1200 e di quell’epoca ha conservato il magnifico mastio trapezoidale, mentre le parti restanti hanno subito profondi ampliamenti e rifacimenti durante i secoli XIV e XV. Dietro il mastio spunta uno scenografico palazzo a due piani e la quattrocentesca cinta muraria è guarnita da una merlatura considerata dagli studiosi perfetta nella sua funzione di protezione del camminamento di ronda.

Il castello ospita da diversi anni il Museo Civico, con una ricca sezione storica e archeologica.

Castelli di Bellinzona: Castel di Montebello, orari

Aprile – Giugno / Settembre – Ottobre
lu – do 10.00 – 18.00
Luglio – Agosto
lu – do 10.00 – 19.00

Aprile – Novembre
10.00 – 18.00

Castello di Montebello, BellinzonaCastello di Montebello, Bellinzona

Castello del Sasso Corbaro

La terza e ultima tappa merlata è al Castello del Sasso Corbaro, detto anche di Untervaldo, il più alto di tutti. Fu costruito alla fine del Quattrocento e, oltre alla grande terrazza panoramica da cui l’occhio spazia sulla Valle del Ticino fino al Lago Maggiore, sfoggia linee semplici ma suggestive, messe in evidenza dalla pianta a quadrilatero, dal mastio pronunciato e dall’antica torre di vedetta.

E’ raggiungibile da via Artore e da via Sasso Corbaro, a est del centro storico, e oltre a ospitare mostre tematiche e temporanee, ha al suo interno anche il Museo d’Arte e delle Tradizioni Popolari del Ticino.

Castelli di Bellinzona: Castel di Montebello, orari

Aprile – Giugno / Settembre – Ottobre
lu – do 10.00 – 18.00
Luglio – Agosto
lu – do 10.00 – 19.00

Aprile – Novembre
10.00 – 18.00

Castello di Sassocorbaro, Bellinzona
Castello di Sassocorbaro, Bellinzona

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Bellinzona Svizzera iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*