Hurghada, costa egiziana: centro internazionale per gli sport acquatici

Hurghada è, insieme a Sharm el-Sheikh, una delle mete turistiche più gettonate delle coste egiziane.

Capoluogo del Governatorato del Mar Rosso, Hurghada si sviluppa per circa 40 chilometri lungo il litorale regalando così molteplici opportunità di esplorazioni subacquee e di relax balneare.
Grazie al suo esteso territorio (il quale non si inoltra mai molto all’interno del deserto) e ai venti che mitigano il caldo secco della stagione estiva, Hurghada può vantare uno dei centri internazionali per gli sport acquatici più noti al mondo.
Giunti nella città egiziana, per mezzo del suo aeroporto internazionale, ci si può dedicare alle attività subacquee scegliendo tra una vasta gamma di divertimenti e di discipline sportive.
Certamente Hurghada è frequentata per la presenza della barriera corallina, la quale fa del Mar Rosso un teatro dove si esibisce una spettacolare varietà di preziosi coralli e di pesci colorati. Molteplici e differenti sono i modi con i quali poter ammirare una natura così straordinaria. Giunti nei vari punti di immersione (solitamente a largo), ci si può tuffare nelle splendide acque azzurre, trasparenti e calde adatte allo scuba in qualsiasi periodo dell’anno.
Se non si amano particolarmente le immersioni profonde, si può anche optare per il più superficiale snorkeling.
Se poi non ci si vuole bagnare affatto, ma si desidera comunque scoprire i fondali, si può salpare su sottomarini che permettono immersioni a 25 metri sotto il livello del mare.
Chi non ama tali profondità può salire a bordo dei semi-sottomarini, ovvero delle speciali barche dal fondo trasparente che permettono una visione subacquea senza nessun disturbo ottico. Oltre alle immersioni e allo snorkeling, il centro internazionale per gli sport acquatici di Hurghada permette anche la pratica del windsurf, del kitesurf, della vela, della pesca d’altura e dell’equitazione.
Se ci si vuole spostare un po’ dal litorale e scoprire anche l’entroterra egiziano, si può scegliere un safari verso il deserto alla scoperta dei villaggi beduini per mezzo di cavalli, cammelli, jeep o quad. E’ possibile, inoltre, tuffarsi nel passato attraverso le escursioni alla volta di famosi siti archeologici, quali Luxor e Il Cairo.
Sorta come villaggio di pescatori, oggi Hurghada è costellata da numerosi villaggi ed hotel da 2 a 5 stelle, bazar e negozi nei quali poter acquistare alabastro, profumi, oli e tanto altro ancora. Terminate le giornate di esplorazione subacquea e di sfrenato shopping, ci si può rilassare nei numerosi bar e pub nei quali degustare prodotti tipici egiziani quali il koshari (piatto a base di riso, pasta, ceci, lenticchie, aglio e cipolle fritte) e i falafel (polpette fritte a base di fave o ceci, cipolla, aglio, cumino e coriandolo).
Se si vuole, poi, si può fumare del tabacco aromatizzato con il tradizionale ‘shisha’ e divertirsi a ritmo di musica egiziana (e non) nelle varie piste da ballo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione HURGADA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*