Hotel e alberghi in Inghilterra, dove dormire a Londra e nelle altre città

Fatta eccezione per i grandi alberghi e le catene internazionali, presenti nelle grandi città come Londra, Liverpool, etc., l'albergo medio inglese si caratterizza per un'inconfondibile atmosfera familiare di stampo vittoriano o edoardiano.

Dove dormire a LondraDove dormire a Londra

Ambienti spaziosi, onnipresente moquette, tappeti, tendaggi pesanti e passamanerie a go go, vezzosi bow windows con salottino, mobili in stile e, magari, qualche bella stampa alla pareti, con scene di caccia alla volpe.

E non importa se il tutto rischia di essere démodés, l’importante è preservare l’English Style.Nei centri minori, spuntano anche i caratteristici Inns, spesso ex locande di posta, risalenti persino all’epoca Tudor, divenute alberghini di carattere, modesti, ma accoglienti e confortevoli.

Gli alberghi di lusso a Londra sono spesso accasati in immobili di prestigio (castelli, residenze e ville di epoca Tudor o georgiana, dimore signorili…), a loro volta inseriti in zone urbane di pregio, oppure dentro parchi o a picco sul mare, e dotati di campi da golf e tennis, e con molte altre possibilità di svago e divertimento.

In tutte le tipologie di alloggi, dall’albergo stellato alla più modesta guesthouse, nel prezzo della stanza è, generalmente, sempre incluso anche il breakfast del mattino.

Hotel a LondraHotel a Londra

Infine, come molti sanno, l’Inghilterra è la patria dei bed&breakfast: pernottare nelle case private, accolti e assistiti da padroni di casa attenti e premurosi, è la soluzione più pratica (la rete dei b&b è molto capillare e le strutture sono,in genere, pulite e accoglienti), conveniente e utile a chi vuol calarsi nello spirito dei luoghi, migliorare il proprio inglese e fare nuove amicizie.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Inghilterra Londra iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*