Guida Messico: nei luoghi Patrimonio Unesco

Impossibile pensare di voler visitare in tour il Messico, senza inserire nel proprio itinerario le cinque località elette Patrimonio dell'Umanità Unesco.

Oaxaca, la Cattedrale - foto visitmexico.comOaxaca, la Cattedrale - foto visitmexico.com

In vista di un viaggio in Messico, è possibile iniziare a considerare i percorsi migliori da seguire al fine di visitare questo paese così ricco di storia e di cultura.
In particolare, ecco una guida del Messico incentrata nello specifico sui luoghi Patrimonio dell’Umanità Unesco.

La prima tappa che si consiglia di inserire in un tour del Messico è Guanajuato, situata nella regione del Bajío, anche detta “Cuore del Messico”. Qui nello stato del Guanajuato, la tradizione culinaria locale permetterà di scoprire tutto il gusto dei piatti tipici, esaltati dall’aria e dal territorio: la città si trova in una vallata pittoresca, tra le montagne della Sierra de Guanajuato.

La stessa architettura cittadina permetterà di fare un tuffo nel passato, visto che si respira l’epoca coloniale. Data la posizione geografica, Guanajuato si appresta ad essere visitata anche dagli animi più temerari, sorvolando la vallata in deltaplano oppure in mongolfiera. Dall’alto ci si accorgerà inoltre che la città assume una particolare forma: quella di una rana.

Fuori dai consueti circuiti turistici messicani è la città di Oaxaca, molto vivace e rinvigorita da un fiorente commercio e da tante attività di artigianato locale. Mercati, feste popolari, piatti tipici le cui ricette si perdono nella notte dei tempi, tradizioni millenarie: in città i segni della storia – fatta da antichissime civiltà – sono ancora tangibili.

Queretaro appare quale città coloniale per eccellenza, tant’è che l’area monumentale di Santiago de Queretaro è diventata Patrimonio dell’UNESCO nel 1996 proprio per via del fatto che la sua architettura è testimonianza – tra l’altro perfettamente conservata – dello spirito multiculturale che qui alberga da secoli. Diversi i percorsi coloniali da poter seguire, perfetti per scoprire al meglio edifici, strade e piazze della città.

San Cristóbal de las Casas - foto visitmexico.comSan Cristóbal de las Casas - foto visitmexico.com

San Cristóbal de las Casas è la meta giusta in cui addentrarsi per rivivere usi e costumi di popolazioni discendenti dai Maya: si scopriranno dialetti differenti a seconda del gruppo di discendenza e, non a caso, qui nella regione del Chiapas, si parla una lingua peculiare, differente dal resto del Messico. Sicuramente questa città è da consigliare in un tour del Messico poichè rende testimonianza lampante delle tradizioni messicane più antiche, storiche e pure.

Infine, la città di San Miguel de Allende completa il percorso tra le città Patrimonio dell’Umanità Unesco in Messico. Particolarmente amata da chi apprezza l’arte, si presenta come una località “mix”: edifici di epoca coloniale si affiancano a struttire in cui sorgono numeroso gallerie d’arte, boutique, locali e negozi di ogni genere. La ricchezza e la vivacità di questa città è dovuta anche alla sua posizione strategica: rientra infatti nel percorso dell’antica Ruta de la Plata, la via dell’argento. Dunque è da sempre stata caratterizzata per passatti di merci ma prima di tutto di persone.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Guanajuato Messico Oaxaca Queretaro San Cristobal de las Casas iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*