Guida di Yorkshire

A nord di Londra, è una contea dai tratti inconfondibili; ricca di itinerari a cui fanno da sfondo castelli (alcuni sono anche albergo) e antiche abbazie diroccate (Rosedale, Rievaulx Abbey, Fountains Abbey).

Eleganti ville georgiane e vittoriane;  storici giardini traboccanti di rose, azalee e rododendri; brughiere sconfinate, ruvide gole e pittoreschi rilievi chiamati Moors e Dales. Il tutto condito dalle suggestioni letterarie, che escono dalle pagine di nativi, come le sorelle Bronte (Cime Tempestose nasce tra le Top Withens, che circondano Haworth) o Bram Stroker, che, nella cittadina-porto di Whitby, ambientò buona parte del suo Dracula.

York, la città preferita dal re Giorgio VI, è il punto focale della contea, forse la più importante città d’arte inglese. Avvolta da quasi 5 km di mura medievali, vanta remote origini romane (II sec. d.C.) e un fantastico profilo tardomedievale. Uno dei suoi simboli è il Minster, l’imponente cattedrale gotica (1220-1474 d. C.) dedicata a St.Peter, guarnita da una maestosa torre centrale e da splendide antiche vetrate. Oltre ai numerosi palazzi e architetture medievali, che costellano i quartieri meridionali gravitanti su Parliament Street, o allo Yorkshire Museum (reperti archeologici e reperti d’arte dall’epoca romana al medievo), spettacolare , a York, è il National Raylways Museum (il più grande del mondo), dedicato alla storia delle ferrovie. Bellissimi sono poi i dintorni, come Castle Howard, la più colossale residenza signorile del ‘700, circondato da un parco di altissimo valore paesaggistico, punteggiato da statue e tempietti neoclassici, che le rose antiche e i rododendri rendono quasi eterei. Gli interni schiudono mobili disegnati da Thomas Chippendale e dipinti di Reynolds, Van Dyck, Gainsborough, Holbein il Giovane.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione YORK iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*