Guida di Westminster, Londra reale

Benvenuti nella Londra reale, aristocratica e delle istituzioni! In quella Londra very british adagiata sulla sponda settentrionale del Tamigi, là dove il fiume si prepara a una delle sue anse più pronunciate.

Palazzo Westminster e Big BenPalazzo Westminster e Big Ben

Inutile dire che a Londra c’è tanto, tantissimo da vedere. E che tutto è maestoso, e anche abbastanza impegnativo. Conviene iniziare dal settore più meridionale, Westminster, che da oltre un millennio, incarna il centro del potere politico e religioso d’Inghilterra. Si trovano qui l’abbazia più grande del paese, la Westminster Abbey, e la sede del Parlamento, con le famose Camera dei Comuni e Camera dei Lord.

Le Houses of Parliament coprono una superficie di oltre 32 mq, e conservano una parte medievale, chiamata Westminster Hall.  Nella prima, è possibile assistere alle sedute, anche se, in pratica, si è disincentivati dalle lunghe code. La seconda, l’aristocratica House of Lords, conta un migliaio di posti e al centro sfoggia il trono della regina. I progetti di legge vengono presentati e discussi in entrambe le camere.

Sotto il profilo architettonico, non passano inosservate le due magnifiche torri che guarniscono questo immenso complesso: la Victoria Tower, a ovest, alta 102 metri, dove sono custoditi milioni di atti parlamentari. E la torre del Big Ben o Clock Tower, a est, alta 106 metri, con il bellissimo orologio a quattro quadranti, il più grande d’Inghilterra, e una campana di 14 tonnellate.

Altro colosso è la Westminster Abbey, massimo esempio di architettura religiosa gotica, nonché sede di tutte le incoronazioni a partire dal lontano 1066.  L’abbazia è il simbolo stesso della storia d’Inghilterra, qui sono sepolti sovrani e molte personalità che hanno dato lustro al Paese, tra i quali Shakespeare e Dickens. Nonostante la visita sia rigorosamente a pagamento, l’abbazia è visitata ogni anno da milioni di persone. La data di fondazione si perde nella notte dei tempi, probabilmente il X secolo; a metà dell’XI fu rimaneggiata dal re sassone Edoardo il Confessore e solo nel 1245 Enrico II fece costruire la chiesa nelle linee attuali.

Eleganti e maestose sono le torri dell’entrata principale, ormai due icone, edificate a metà del 1700. All’interno, mosso da tre navate lunghe oltre 150 metri, si ammirano il ritratto trecentesco di Riccardo II; la cinquecentesca Lady Chapel, con uno splendido soffitto a volte e gli scanni del coro; la Chapter House con una curiosa struttura ottagonale ricoperta da mattonelle antichissime e il Poet’s Corner, con le tombe commemorative di poeti e letterati. Una delle strade più famose del quartiere è sicuramente Downing Street, dove al n.10, risiede dal 1732 il primo ministro che, nella Cabinet Room, decide le linee politiche del governo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione LONDRA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*