Guida di Milano, come muoversi nella metropoli milanese

Muoversi a Milano è sempre più semplice grazie ad una rete di mezzi pubblici e da una serie di servizi di mobilità privata che consentono di raggiungere ogni punto della città agevolmente.

Duomo di Milano
Duomo di Milano

Milano è una metropoli europea per niente difficile da scoprire in tutti i suoi aspetti. Muoversi a Milano tra il centro, la periferia e i comuni limitrofi è sempre meno complicato grazie a una fitta rete di mezzi di trasporto pubblico (bus, tram, filobus, metro, treni…) e privato, e a un sistema stradale (quattro tangenziali) e ferroviario (Stazione Centrale, Porta Garibaldi, Lambrate, Cadorna-Ferrovie Nord, Porta Genova) tra i più avanzati d’Europa.

Per scoprire il centro storico di Milano, che non è immenso, la soluzione migliore è senz’altro quella di muoversi a piedi, setacciando strade e piazze senza fretta, e scorrendo attraverso i “gioielli di famiglia”: il Duomo con la sua piazza grandiosa; Palazzo Reale; la Galleria Vittorio Emanuele II e il Teatro alla Scala; la Pinacoteca di Brera; il Castello Sforzesco; le Basiliche di Sant’Ambrogio e Santa Maria delle Grazie…

Quando la stanchezza si fa sentire, si può sempre prendere il primo bus, tram, filobus o metropolitana in partenza per la zona desiderata. Un unico biglietto della durata di 75 minuti da’ accesso a tutti i mezzi dell’ATM, la locale azienda di trasporto urbano, sui quali viaggiano abitualmente i milanesi. Comoda e veloce è soprattutto la metropolitana, con le sue tre linee (verde, rossa e gialla), che collegano tutti i punti cardinali della città, spingendosi anche nei comuni limitrofi. Oltre al biglietto ordinario urbano (costo 1 euro), ce ne sono di altri tipi, convenienti soprattutto per chi fa turismo, come, per es., il giornaliero (3 euro), valido anche sulle tratte ferroviarie urbane gestite da Trenitalia-Le Nord, Passante ferroviario compreso.

Palazzo Reale, Milano - ph Geobia - licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 UnportedPalazzo Reale, Milano - ph Geobia - licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported

Infine, chi è costituzionalmente pigro e non disposto a personalizzarsi gli itinerari, può approfittare dei moderni e coloratissimi bus di Lombardia City Sightseeing, con tanto di autisti e hostess in divisa, servizio di auricolari monouso e commento in otto lingue.

Il biglietto ha validità 24 ore; 43 i posti disponibili, più uno riservato ai disabili in carrozzina.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione MILANO iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*