Guida di Lucerna

Lucerna è' la città più importante, più turistica e più bella della Svizzera Centrale, nonché la città-ombelico di tutta la Confederazione.

Annidata sull’estrema punta occidentale del lago omonimo, nel punto esatto in cui il fiume Reuss vi si tuffa, guardata a vista dalla sagoma imponente del monte Pilatus, Lucerna gode da sempre di una posizione più che privilegiata, vicina a centri importanti, lungo direttrici strategiche rispetto a Berna e all’Oberland, a Zurigo, alla Valle del Reno, ai Grigioni e a quella formidabile via di transito che è il San Gottardo.

E’ una città che ha fascino da vendere e che da decenni ha scommesso massicciamente sul turismo, favorendo la fuoriuscita di industrie e fabbriche dal tessuto urbano e un’altissima concentrazione di servizi. L’ininterrotto via vai di passeggiate sul lungolago, che qui si chiamano quai, la rende vivace ma non caotica e il suo piacevole puzzle di stili architettonici accende la curiosità passo dopo passo, quartiere dopo quartiere. A questo si aggiungono la grandiosità dei ponti di legno coperti e il fascino struggente dei portici sull’acqua, silenziosi e immobili testimoni dello scorrere dei secoli. Un punto comodo per lasciare le auto e immergersi a piedi tra le bellezze cittadine è la stazione, servita da numerosi parcheggi, oppure Haldenstrasse. Da qui conviene puntare sul Kappellbruke, il magnifico ponte coperto in legno del XIV secolo, simbolo della città vecchia. Faceva parte, assieme alle mura, del poderoso sistema difensivo urbano e presenta una curiosa disposizione obliqua rispetto al corso della Reuss. A circa metà lunghezza sorge la pittoresca Wasserturm, la Torre dell’Acqua, un tempo prigione, archivio e camera del tesoro. Percorrelo fino in fondo, ascoltando il rumore dei propri passi sul legno e ammirando gli oltre cento pannelli dipinti del sottotetto, che raffigurano la storia di Lucerna e dei suoi santi protettori, fa sempre un certo effetto.

Sul lato orientale del ponte si apre uno dei quartieri cittadini più eleganti: Rathausquai, annunciato da Schwanenplatz, la piazza dei cigni bordata di orologerie, gioiellerie, negozi alla moda e con un ex albergo storico, lo Schwanen, oggi solo ristorante. Dalla piazza si possono guadagnare altri due monumenti simbolo: la Fontana del Fritschi, il popolarissimo personaggio a cui si ispira il carnevale, e la St.Peter Kirche, la chiesa più antica,fondata nel 1178 e in seguito fortemente rimaneggiata. Da non perdere anche il Kornmarkt, il vecchio mercato del grano, dove campeggia l’edificio seicentesco dell’antico municipio; il Weinmarkt, la piazza del mercato del vino, cuore medievale di Lucerna, sulla quale affacciano casine di bambola, con le facciate affrescate e da dove partono viottoli stretti e intriganti; la Muhlenplatz, la piazza dei mulini, contornata da palazzetti settecenteschi e il vicino ponte coperto in legno di origini quattrocentesche, con il dipinto della Danza Macabra nel sottotetto, e i pannelli laterali raffiguranti le professioni dei nobili e del popolo. Chi ama l’arte, non trascuri una capatina al Picasso Museum, accasato in un elegante palazzo seicentesco al n.21 di Furengasse, il Kunstmuseum, interamente dedicato all’arte svizzera e lucernese, e ospitato nel Palazzo delle Arti e dei Congressi. O il celebre Museo dei Trasporti, il più grande d’Europa nel suo genere, che regala un affascinante viaggio nella storia dei mezzi di locomozione e delle comunicazioni.


Informazioni utili

Cosa vedere a Svizzera   Dove dormire a Svizzera
Città Svizzera


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione SVIZZERA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*