Giardino Bardini, Firenze

Il giardino Bardini è stato costruito in fasi successive a partire dal Medioevo in due principali momenti.

Giardino Bardini FirenzeGiardino Bardini Firenze

La prima del giardino Bardini è una fase tardo barocca nella quale la parte centrale del giardino, che era già caratterizzata da una grande scala, è stata decorata e arricchita di statue e del grande muro-fontana ad ovest grazie all’impegno di Giulio Mozzi che era esperto di botanica ed appassionato di arte dei giardini.

La seconda è ottocentesca: il proprietario della parte ovest del giardino Bardini Jacques Louis Le Blanc trasforma in giardino anglo-cinese la parte sommitale del giardino verso le mura: di questa opera è possibile ammirare il grande canale del drago.

Quindi l’antiquario Stefano Bardini (proprietario dal 1913) e suo figlio Ugo, arricchiscono ancora il giardino di fontane e statue.

Dopo il restauro completato nel 2007, si possono ammirare importanti collezioni di piante, camelie, ortensie, azalee, rose. Dal Belvedere si contempla una delle più straordinarie viste di Firenze.

Informazioni su Giardino Bardini

de’ Bardi, 1/R  Firenze

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Firenze Toscana iscriviti alla nostra newsletter