Erbario e Museo botanico, Bologna

L’Erbario comprende un patrimonio erbariologico di notevole entità e valore scientifico. Costituitosi nel corso dell’Ottocento, espone numerosi erbari raccolti dal XVI secolo in poi. Di particolare interesse sono l’Hortus siccus florae italicae, iniziato nel 1816,

L’Erbario comprende un patrimonio erbariologico di notevole entità e valore scientifico. Costituitosi nel corso dell’Ottocento, espone numerosi erbari raccolti dal XVI secolo in poi. Di particolare interesse sono l’Hortus siccus florae italicae, iniziato nel 1816, e l’Hortus siccus exoticus, costituito tra il 1820 e il 1830 da Antonio Bertoloni (1775-1869), professore di Botanica e Prefetto dell’Orto Botanico dal 1816 al 1868. Il Museo Botanico occupa una piccola saletta dove sono stati esposti in otto vetrine alcuni campioni appartenenti alle collezioni più significative ospitate nell’Erbario: due sono dedicate all’Orto Botanico, quattro ospitano campioni di collezioni d’erbario storiche e due contengono informazioni generali sull’erbario e sulla sua funzione. Il percorso di visita è corredato da pannelli che illustrano la storia di questa istituzione conservativa, nonché brevi cenni sull’evoluzione dell’iconografia botanica.

Informazioni su Erbario e Museo botanico

Via Irnerio, 42,
40121 Bologna (Bologna)
0512091304
managlia@alma.unibo.it

 Fonte: MIBACT

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Bologna Emilia-Romagna iscriviti alla nostra newsletter