Dove dormire in Sicilia

Palermo, città storica dal fascino magnetico, offre alberghi di tutte le categorie e pensioni in buon numero. Alcuni sono molto prestigiosi, accasati in palazzi antichi e residenze storiche, conservano spezzoni significativi di storia cittadina.

Molto interessante anche il fenomeno dei B&B e degli affittacamere, diversi dei quali in immobili del centro, nel ventre di  suggestivi quartieri arabi come la Kalsa; in zone eleganti come il Politeama o dense di

Molto interessante anche il fenomeno dei B&B e degli affittacamere, diversi dei quali in immobili del centro, nel ventre di  suggestivi quartieri arabi come la Kalsa; in zone eleganti come il Politeama o dense di monumenti come via Maqueda o Corso Vittorio Emanuele.

Non è da meno il resto della Sicilia, regione tra le più turistiche d’Italia, che ai vacanzieri di tutte le stagioni riserva di tutto e di più: villaggi vacanze, residence, resort sul mare, attrezzatissimi agriturismi nell’interno; villaggetti abbandonati risorti in veste di albergo diffuso, tonnare convertite all’ospitalità, bellissimi b&b e affittacamere nelle magnifiche città del barocco; deliziosi alberghini nel cuore antico di borghi di carattere, e chi più ne ha, ne metta.

L’offerta è davvero babelica, tenuto conto che la Sicilia è già da diverso tempo una delle “terre di conquista” dei maggiori tour operator italiani ed europei.

Favignana in SiciliaFavignana in Sicilia

Interessata anche a destagionalizzare i flussi turistici, accogliendo gente (soprattutto stranieri) anche nelle stagioni di mezzo: a primavera, quando l’isola è particolarmente verde e ad accenderla sono le macchie rosa della saponaria e quelle gialle della ginestra; o a settembre-ottobre, quando tuffi e bagni di mare sono ancora di casa e particolarmente dolce è il clima tanto all’interno quanto sulle coste.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Palermo Sicilia iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*