Cucina tipica finlandese

La cucina finlandese viaggia al ritmo delle stagioni e del territorio, portando in tavola prodotti semplici e naturali: pesce, carni, latticini, patate, verdure e cereali. Facciamo un viaggio nel cibo finlandese.

Cucina finlandese, crostaceiCucina finlandese, crostacei

Piatti tipici finlandesi

Ruisleipä

In Finlandia il ruisleipä è un pane di segale preparato con lievito naturale, presente in molti piatti della tradizione. Esistono diverse varietà, la più popolare e facilmente reperibile è il reikäleipa,  una sorta di ciambella detta anche “pane con il buco”. Tradizionalmente veniva appeso a travi sul soffitto e si presenta come pane consistente e schiacciato.

Il näkkileipä è la versione croccante del pane di segale. Ci sono diverse varietà tra i quali il Finn Crisp cracker, noto anche fuori dai confini finlandesi.  Colazione finlandese. Il näkkileipä  può essere utilizzato a colazione spalmato con burro, formaggio, a pranzo nella zuppa, o a cena  come snack.

Finlandia cibo stagionale

Tra i piatti tipici finlandesi il pesce la fa da padrona. Tra i cibi finlandesi a base di pesce, eccelle l’aringa del Mar Baltico, quasi un simbolo nazionale, cucinata in mille modi (dall’affumicatura alla griglia), seguita dal salmone lappone con carni rosa delicatissime; dal coregone salmonide, dal lucioperca, la trota arcobaleno e molti altri. Molto amate sono anche le uova di pesce, servite con cipolla, panna acida e vodka nazionale. Le ricette finlandesi non sono molto difficili nell’esecuzione.

Kalakukko

Il kalakukko è un pasticcio di pesce, generalmente ripieno di coregone,tradizionale nella regione dei laghi nella Finlandia orientale.

GIUGNO

Giugno è il mese delle patatine novelle che, appena raccolte, si cuociono con l’aneto e si servono con il silli, una salsa a base di aringa e burro.

Silli 

Silli  sono delle patate novelle e aringhe. Ma anche: patate novelle con pesce fresco di lago e salsa di gallinacci; patate novelle con uova di pesce (mäti); patate novelle con giusto una noce di burro, un po’ di aneto e un pizzico di sale.

Le variazioni sono davvero infinite e tutte golosissime: i finlandesi possono andare avanti a parlare di patate novelle fino a notte inoltrata, in attesa di un’estate che sta per iniziare. Di solito le patate novelle fanno la loro comparsa intorno alla metà di giugno, e il primo raccolto fa talmente notizia da essere degno di articoli sui giornali.

ESTATE

Luglio è invece periodo di frutti di bosco, protagonisti di dolci e dessert insuperabili, primo fra tutti, la crostata ai mirtilli neri. Le abbuffate estive raggiungono però il culmine agli inizi di agosto, periodo di gamberi d’acqua dolce, con la loro corazza rossa rossa, e le carni saporitissime. Sono in molti a sostenere che siano i più buoni del pianeta.

Mustikkapiirakka

Luglio e agosto rappresentano la stagione dei mirtilli nei boschi finlandesi. Si possono trovare dappertutto e per molti la loro abbondanza è davvero impressionante. Potete liberalmente coglierne quanti ne volete, e magari metterli nel freezer per l’inverno. Cosa che i finlandesi fanno regolarmente, anche se il modo migliore per gustarli è appena colti, magari preparando delle golosissime crostate ai mirtilli, generalmente accompagnate da latte fresco: ne resterete estasiati.

Un’altra tipica bacca selvatica facilmente reperibile in Finlandia è il mirtillo rosso, più aspro del tradizionale mirtillo nero e pertanto ottimo per marmellate e succhi. In ogni caso la bacca finlandese più prelibata è il camemoro, conosciuto anche con il nome di cloudberry, tipico dei boschi lapponi. Con il suo colore arancione splendente, è davvero una delicatezza della natura del nord, il cui arrivo nei mercatini della Finlandia meridionale è attesa con ansia ogni estate.

Rapu

Le feste del gambero o “kraftskiva”, nome importato in Finlandia dalla tradizione svedese, in Finlandia sono degli eventi che celebrano l’estate. I gamberi d’acqua dolce sono considerati un vero e proprio gourmet culinario e il loro prezzo lo testimonia appieno: per questo sono mangiati in grande stile. Feste eleganti e preparate nel minimo dettaglio in onore della stagione del gambero sono organizzate tipicamente tra il 21 luglio e l’inizio dell’autunno.

Grillimakkara

L’estate non è finlandese senza un “grillimakkara”. Si tratta di grandi würstel, solitamente cotti alla fiamma, farciti con senape e gustati insieme a una rinfrescante birra. I finlandesi ne vanno pazzi, il grillimakkara ha fan di qualsiasi età.

AUTUNNO

L’autunno regala funghi a volontà, e leccornie come arrosto di alce, e molti altri piatti a base di cacciagione e persino carne di orso.  Nutrito è l’elenco delle specialità regionali, a cominciare dalle focacce come la karjalanpiirakka, di origine careliana, farcita con patate o riso, e la rahkapiirakka, torta al formaggio fresco. Tipico del Savo è il kalakukko, pane di segala farcito di pesce (coregone o persico) e carne di maiale, e tostato a lungo nel forno. Sul Golfo di Botnia impazzano la riesca, un pane azzimo sottile e rotondo, e il leipajuusto, un formaggio fresco simile a una crepe, che viene fatto maturare sulla fiamma del caminetto.

Tavola imbandita con piatti tipici finlandesiTavola imbandita con piatti tipici finlandesi

Poronkaristys, piatto tipico finlandese a base di carne di renna

In Lapponia, la carne di renna è alla base di molti piatti tra cui il poronkaristys, piatto tipico finlandese, renna al salto, preparato con striscioline sottilissime di carne. Le renne popolano le regioni più settentrionali della Finlandia, per la maggior parte in Lapponia. Secondo recenti studi, la loro carne è una delle più salutari al mondo, ricca di vitamina B-12, omega-3, omega-6 e a basso contenuto di grassi. Tra i piatti finlandesi è tradizionalmente servita con purè di patate, costituisce un piatto tipico in tutta la nazione durante tutto l’anno. Sulle tavole di Natale, non possono infine mancare baccalà, prosciutto e pietanze gratinate. Mentre a Pasqua va fortissimo l’arrosto di pecora e il mammi, un dessert di segala e malto, un’altra portata che rappresenta i piatti tipici della Finlandia.

Dolci finlandesi e formaggi

Nel campo dolciario la cucina finlandese ha una buona tradizione. La singolarità è che amano chiamare i dolci con i nomi dei poeti nazionali. Una tradizione che esalta il legame che c’è tra il cibo e il territorio.

Leipajuusto

Conosciuto anche come il “formaggio finlandese dal rumore cigolante”, è anche chiamato juustoleipä. Letteralmente significa “pan formaggio”, ed è generalmente prodotto con latte di mucca, anche se lo si può trovare a base di latte di renna o di capra. Dopo la cagliatura, il latte viene fritto o cotto in una teglia da dolci e tagliato a fette. Davvero indimenticabile se accompagnato da marmellata di cloudberry.

Karjalanpiirakka

Dal nome impronunciabile ma dall’ottimo gusto, la Karjalanpiirakka è  una torta finladese significa “crostata careliana”. Si tratta di una torta salata tipica della cucina finlandese della provincia di Carelia, ad est della Finlandia. Da qui ha origina anche il romanzo epico del secolo scorso, “Kalevala”. La karjalanpiirakka è piccola da stare in una mano e si scioglie praticamente in bocca. La soffice crosta è tradizionalmente a base di farina di segale e farcita con patate, riso o carote: se spalmata con un impasto di burro e uova diventerà irresistibile.

Korvapuusti

Korvapuusti significa “orecchio schiaffeggiato” ma nella realtà, il buffo nome della tradizione culinaria finlandese, non è altro che un dolce: soffici brioche a base di cannella. I Korvapuusti non sono esclusivi della cucina finlandese ma in questa terra si trovano le migliori.  I Korvapuusti possono essere abbinati ad una calda tazza di caffè e i finlandesi adorano in particolar modo questa abbinata.

Salmiakki

Il salmiakki  è una sorta di liquirizia salata, di cui praticamente tutti i finlandesi sono dipendenti. Da assaggiare anche la cioccolata Fazer Blue.

Finlandia piatti tipici: cosa bere

In fatto di bevande, vale la pena assaggiare le numerose acquaviti nazionali e gli ottimi liquori preparati con frutti di bosco e di tundra: more artiche, lamponi gialli, mirtilli di palude. Nella provincia dello Hume è tradizionale il sathi, una birra fatta in casa dal sapore forte. Capitolo importante è infine quello della ristorazione, con una serie di locali al top, che hanno lanciato nel mondo la cucina finlandese. Nella sola Helsinki, ce ne sono ben 8 (Chez Dominique, Demo, Olo, Postres, Carma, Kosmos, Ateljé Finne, Juuri Keittio&Baari), insigniti di stelle Michelin e prestigiosi riconoscimenti internazionali.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Finlandia Helsinki iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*