Coccole termali e benessere alle terme di Bologna

Con il circuito Mare Termale Bolognese la città felsinea si fregia di diritto l'appellativo di "Capitale italiana delle terme".

Terme San Petronio, Bologna - ©Foto Anna BrunoTerme San Petronio, Bologna - ©Foto Anna Bruno

Avete mai pensato a Bologna come meta di turismo termale? Vi consigliamo di farlo presto, perché l’offerta variegata e completa di trattamenti del circuito della terme Bolognesi appagherà sicuramente la vostra voglia di benessere psico-fisico.

Il termalismo negli anni è notevolmente cambiato sia nell’ambito del servizio sanitario che nel contesto delle attività turistiche. In questo contesto il comparto del benessere SPA (etimologia dell’espressione “salus per aquam” sostanzialmente “salute attraverso l’acqua”) è in forte crescita come dimostra la crescente “domanda di benessere”.

Terme e benessere

Terme e benessere sono diventate denominazioni che spesso si confondono fino a diventare espressione unica di un’offerta che si rivolge sia al turista orientato alla cosiddetta vacanza benessere-relax e sia all’utente locale che cerca rifugio dallo stress e dalla quotidianità. Oggi le terme non sono solo viste come trattamenti terapeutici ma anche e soprattutto come trattamenti benessere.

Il circuito Mare Termale Bolognese ha saputo cogliere in pieno queste esigenze con un’offerta completa che gravita intorno al termalismo, studiata per aiutare a ristabilire un equilibrio psico-fisico. Nelle terme Bolognesi le cure termali si basano sulla convinzione che il benessere psichico aiuta a guarire dal punto di vista fisico. L’individuo che vive in un ambiente rilassante e in perfetto equilibrio con sé stesso riesce a guarire con più facilità o a prevenire disturbi e malattie.

Terme Felsinee, Bologna - ©Foto Anna BrunoTerme Felsinee, Bologna - ©Foto Anna Bruno

Storia delle terme di Bologna

L’origine delle terme bolognesi è antichissima e parte dal primo secolo a.c., quando l’imperatore Augusto volle la realizzazione del primo impianto.

Nei secoli successivi con la ristrutturazioni dell’antico impianto romano, le Terme di Corticella dell’inizio del novecento, le Fonti di Ravone e Casaglia nella metà del novecento fino ad arrivare alle Terme Felsinee, Terme San Luca, Terme San Petronio, Terme dell’Agriturismo e Terme Acquabios, Bologna è diventata la capitale termale d’Italia. Tutte le terme del circuito Mare Termale Bolognese sono delle vere e proprie strutture sanitarie con medici professionisti e acque garantite da decreti ministeriali e autorizzazioni regionali.

Circuito Mare Termale Bolognese

Il circuito Mare Termale Bolognese deve il suo nome alla presenza di cinque complessi termali con un totale di 32 piscine che costituiscono un vero e proprio mare termale.

  • Terme di San Petronio (BO)
  • Terme San Luca (BO)
  • Terme Felsinee (BO)
  • Terme dell’Agriturismo – Villaggio Salute Più       Monterenzio (BO)
  • Terme Acquabios   Minerbio (BO)

Orari di apertura delle Terme di Bologna

Oltre ai giorni feriali, le terme del circuito Bolognese sono aperte anche il sabato e la domenica ed alcune di asse hanno anche aperture serali programmate per consentire a tutti, anche a chi è molto impegnato, di usufruire dei propri servizi.

Trattamenti nelle strutture del circuito termale Bolognese

Nelle terme di Bologna si tengono principalmente tre tipi di cure termali (medical fitness, cure termali classiche e riabilitazione) per ritornare in salute e tre tipi di benessere termale (bagni termali, corsi di acquagym e acquawellness e acquatraining) per la prevenzione.

Oltre ai trattamenti termali seguiti da medici termalisti e personale specializzato, ogni struttura dispone di palestre polifunzionali Technogym nelle quali, seguiti da medico ed operatori si vanno ad integrare o sostituire altre attività svolte nel circuito termale.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Bologna Emilia-Romagna iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*