Chiesa di Santa Maria Maggiore di Vasto

Dell’XI secolo, la chiesa venne danneggiata dai turchi nel 1566 e da un incendio nel 1645. Ricostruita a partire dagli anni Ottanta del Settecento in forme ampie e poderose interamente in cotto, conserva ancora in
Dell’XI secolo, la chiesa venne danneggiata dai turchi nel 1566 e da un incendio nel 1645. Ricostruita a partire dagli anni Ottanta del Settecento in forme ampie e poderose interamente in cotto, conserva ancora in facciata la poderosa torre campanaria di fondazione trecentesca, come testimoniano gli archi pensili. L’interno luminoso e arioso a navata unica coperta da volte e cupola, conserva la reliquia della Sacra Spina, un ostensorio del XV secolo di Nicola da Guardiagrele e agli altari preziose tele tra le quali spiccano la tizianesca Madonna col Bambino in trono e lo Sposalizio di Santa Caterina attribuito a Paolo Veronse.

Informazioni su Chiesa di Santa Maria Maggiore di Vasto

Via S. Maria Maggiore
 Vasto (Chieti)
0873 3091
info@turismovasto.it

Vasto, la storia di un ‘fascino adriatico’


Su richiesta

 Fonte: MIBACT


Informazioni utili

Cosa vedere a Vasto   Dove dormire a Vasto
Cosa visitare Vasto

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Abruzzo Vasto iscriviti alla nostra newsletter