Carnevale di Corato in Puglia, maschere e sfilate a piedi

Il Carnevale di Corato è una manifestazione che si tiene da diversi anni nella città del nord barese. A differenze di quello più blasonato di Putignano, il Carnevale di Corato prevede solo sfilate "a terra", in assenza di carri.

Carnevale di Corato: sfilata @Foto Anna Bruno
Carnevale di Corato: sfilata @Foto Anna Bruno

Il Carnevale di Corato affonda le proprie origini a cavallo fra la fine dell’ottocento e i primi anni del novecento. Tuttavia, le manifestazioni improvvisate e spontanee spesso, però, sfociavano in atti di vandalismo. La voglia di rendere l’evento, sicuro, gioioso e partecipato, ha portato negli anni alla regolamentazione della manifestazione.

Carnevale di Corato: anni ’70

A partire dal 1978, grazie alla ferrea volontà della pro loco e dell’amministrazione comunale, fu istituito il “ Carnevale Coratino“. Negli anni il carnevale è diventato un evento atteso, festoso e partecipato non solo dalla comunità ruvese ma da tutti i cittadini dell’area del nord barese.

Le sfilate  dei gruppi mascherati che sfilano a piedi, da decenni, riempiono a carnevale le vie principali di Corato, trasformando la cittadina pugliese in un fiume di colori e suoni. Il Carnevale di Corato è arricchito anche da alcune maschere simbolo.

Maschere tipiche del Carnevale Coratino

A memoria, dell’antico carnevale di Corato restano solo le maschere della tradizione carnascialesca ruvese: “U Panzone”, “La Vecchiaredd” e “U Sceriff”.

U Panzone” (il Panzone), risale alla fine dell’ottocento ed è l’allegoria della ricchezza ostentata dalla borghesia agraria potente e prepotente.

La Vecchiaredd” (la Vecchierella), importata forse dalla tradizione napoletana, rappresenta la forza della vecchia generazione che porta sulle spalle quella nuova, debole e indifesa che sta ancora crescendo.

U Sceriff” (Lo Sceriffo), nacque negli anni ‘50/’60 nel segno del benessere economico di quegli anni e dell’esuberanza degli eroi western.

Carnevale di Corato: sfilata @Foto Anna BrunoCarnevale di Corato: sfilata @Foto Anna Bruno

Il carnevale coratino si arricchisce ogni anno di nuovi temi, rappresentati dai vari gruppi partecipanti. I figuranti sono migliaia, incoraggiati anche dal gran numero di persone che segue l’evento lungo il ciglio del percorso. Solitamente sono tre le giornate clou del Carnevale di Corato: la domenica che precede gli ultimi giorni del Carnevale; la domenica del Carnevale, il Martedì Grasso.

La sfilata si svolge quasi sempre allo stesso modo. Gruppi partecipanti, siano essi in rappresentanza delle scuole, delle parrocchie o privati, sfilano mostrando costumi e coreografie del tema dell’anno, a ritmo di musica emanata da un piccolo mezzo a motore che li precede.

Dopo aver percorso in toto il tracciato, tutti i gruppi convergono nella piazza adiacente il Comune, dove sono state sistemate anche delle gradinate in metallo per permettere una maggiore fruizione dello spettacolo carnascialesco.

La particolarità di questo carnevale, non è solo data dal coinvolgimento del pubblico ma anche dalla partecipazione di tutta la comunità coratina. Un appuntamento molto sentito in città e che prevede alcuni mesi di preparazione durante i quali sono chiamati a raccolta, anche maestranze e artigiani.

Cerca offerte lastminute

Compariamo compagnie aeree ed agenzie di viaggio alla ricerca del miglior prezzo

Corato cosa fare


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione CORATO iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*