Bari, piccola capitale del Mediterraneo

Bari, capoluogo della Puglia e vivace porto mediterraneo, merita sempre una visita, quattro passi tra gli eleganti negozi di via Sparano, una sosta nei locali e ristoranti tipici, molti dei quali si annidano nella caratteristica città vecchia di origine medievale, rimessa a nuovo e rilanciata in grande già da qualche anno, grazie ai fondi europei del Piano Urban.

Bari, il porticciolo ©Assessorato al Turismo e Industria Alberghiera Regione PugliaBari, il porticciolo ©Assessorato al Turismo e Industria Alberghiera Regione Puglia

Qui, si annidano anche i monumenti più significativi, orgoglio e vanto di tutta la città: l’imponente castello normanno-svevo-aragonese, la Basilica di San Nicola, patrono dei baresi, e la favolosa Cattedrale di San Sabino, e, naturalmente, al pittoresco groviglio di vicoli, piazzette, cortili, edicole votive e simboli contro il malocchio e le malelingue.
A pochi passi, dietro le rovine del Teatro Margherita, spunta il porticciolo, ritrovo di vecchi e nuovi lupi di mare, con il Molo San Nicola e il famoso <<‘nderr alle lanze>>, il punto in cui attraccano le barchette da pesca con il loro bottino di frutti di mare, che va a rifornire anche i ristoranti e i banchi del vicino mercato. Si starebbe ore a guardare i pescatori che “arricciano” i polipi, battendoli energicamente a terra o con una robusta paletta di legno, per intenerirne le carni, prima della cottura. Quattro passi tra le vie ad angolo retto del quartiere murattiano, portano nel cuore della città commerciale: via Sparano, la strada più elegante di Bari, con vetrine scintillanti, piene di merci raffinate, ma anche con luoghi carichi di storia e cultura, come la Libreria Laterza, accasata negli ex locali della gloriosa casa editrice, con cui collaborò anche Benedetto Croce, come ricorda una lapide sullo stabile. L’Adriatico è sempre lì, a due passi, testimone dello struscio quotidiano sul Lungomare Crolallanza, espressione architettonica del Ventennio fascista. E’ il punto di incontro e delle due chiacchiere pre e dopo cena; mentre per tuffi e tintarella, ci si affida ai lidi dorati e accoglienti di Giovinazzo, Polignano a Mare e Monopoli.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Bari Puglia iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*