Google World Wonders, il patrimonio dell’Unesco visitabile online

World Wonders
World Wonders

Si chiama World Wonders ed è un’iniziativa nata da Google in collaborazione con il World Monument Fund, l’Unesco e l’agenzia Getty Images. Grazie a World Wonders sarà possibile visitare i monumenti patrimonio dell’Umanità direttamente dal PC o da dispositivi collegati ad Internet.

World Wonders nasce con lo scopo di far conoscere ad un numero enorme di persone, i beni protetti dall’Unesco. In Italia sono diversi i siti che vantano questo particolare “marchio”, dagli scavi di Pompei alla Costiera Amalfitana, dai Sassi di Matera alle Cinque Terre. Giusto per citarne alcune. Ultime entrare in queste elenco, sono le Dolomiti perché il patrimonio dell’Umanità non tutela solo monumenti ma anche area naturalistiche.

L’Unesco è un’organizzazione presente in tutto il mondo e oggi, grazie a World Wonders, è possibile partecipare alla visita stando seduti alla propria poltrona. La visita virtuale si snoda in 18 Paesi e 132 siti a riprova che tutto il mondo ha tantissime bellezze da mostrare.

Per quanto riguarda l’Italia, il cui patrimonio artistico è di circa il 60% di tutto il mondo, grazie a World Wonders e altri servizi di Google come Google Maps e Street View, sono accessibili i seguenti siti:

l’area archeologica di Pompei;
Castel del Monte;
i centri storici di: Firenze, Napoli, San Gimignano, Siena, Urbino, Ferrara, Pisa;
Chiese rupestri di Puglia e della città di Matera;
Chiostro dei Santi Quattro Coronati;
Cinque Terre;
Città tardo barocche della Val di Noto;
Costiera Amalfitana;
Trulli di Alberobello;
Reggia di Caserta;
Su Nuraxi di Barumini;
Tempio di Ercole;
Tempio di Portuno;
Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli

Grazie a World Wonders sarà possibile non solo visitare, sebbene solo virtualmente, questi siti ma anche informarsi (guide, documenti, foto storiche, etc.).

Sebbene l’iniziativa sia molto interessante, non può rimpiazzare in nessun modo l’emozione della visita sul posto. Per un viaggiatore il toccare con mano, ascoltare, annusare, resta qualcosa di unico e insostituibile.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 414 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*