Google lancia Schemer per fare concorrenza a Foursquare

google shemer
google shemer

Ha un nome intrigante il nuovo servizio di Google: Schemer. Al momento Google Schemer è in versione beta ed è accessibile solo ad inviti ma presto potrebbe diventare parte integrante di Google+, il social network di BIG G e degli altri servizi di successo come Gmail.

Google Schemer ha un nome facile da ricordare anche per un italiano sebbene la pronuncia inglese ha un suono completamente diverso (schimer con la “ch” di chiesa”) ed è un nuovo servizio di Google che offre suggerimenti per il tempo libero, sulla scorta di quello che già fa Foursquare.

Google Schemer parte però con una marcia in più avendo dalla propria anche altri servizi di Google in cui verrà integrato. In particolare sarà Google+ a dare spazio a Google Schemer ma, se il servizio porterà i benefici auspicati a Mountain View, sono certa che Google gli riserverà anche altri posti d’onore.

E’ evidente che Google Schemer si baserà sulla geolocalizzazione dell’utente in base alla quale sarà  in grado di elargire suggerimenti per il tempo libero oltre che sulle abitudine e passioni dell’utente. Le piattaforme di social network sono in grado di conoscere tutto di tutti ed offrire suggerimenti mirati non risulterà molti difficile a BIG G.

La versione blindata di Google Schemer, beta e ad inviti, è dovuta alla sperimentazione che non è semplice lì dove non ci sono molte informazioni. Al momento gli utenti attivi su Google Schemer sono ancora pochi e comunque non un numero sufficiente per il rilascio della piattaforma.

La vocazione alla socialità di Google dunque,  sarà il lite motiv dei prossimi anni. Staremo a vedere se la corporate americana sarà davvero in grado di scalzare la supremazia assoluta di Facebook che, tuttavia, continua a sua volta a sperimentare. La via per la nuova generazione di Internet, d’altronde, passerà dalla condivisione e dalle piattaforme sempre più innovative e con occhio strizzato al business.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 351 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*