Google lancia Instant per far decollare AdWords

Google Instant
Google Instant e i link sponsorizzati decollano

A pensare male si fa peccato ma si indovina. Parafrasando la citazione di un noto politico italiano credo che la novità del più noto motore di ricerca, Google Instant, sia stata concepita non solo dal lato utente ma anche da quello pubblicitario.

A dir la verità quando ieri, giorno del lancio, ho inserito per la prima volta la parola hotel in Google (bisogna essere loggati, almeno per ora), ho notato due cose: la parola veniva suggerita così come accade già con Google Suggest, al momento della digitazione e, soprattutto, i risultati cambiavano per ogni lettera (attenzione lettera non parola) inserita.

Il mio primo pensiero è andato di nuovo alla velocità quella a cui si è ispirata lo staff del motore californiano che ha ideato le palline del logo di Google  lanciate qualche giorno fa. Google punta tutto sulla velocità: di pensiero e di esecuzione. Fin qui nulla di strano e soprattutto nessun effetto collaterale, anzi!

Confrontandomi con un amico, però, quest’ultimo mi ha fatto riflettere come Google Instant portasse a far notare all’utente tutto ciò che si trova nella parte alta della pagina di ricerca. E in quest’area del sito cosa ci sarà mai? A parte i primi risultati di ricerca, quelli che molti pensano siano i migliori ma che tanti altri sanno che sono frutto di diversi accorgimenti presi sul sito da parte di persone specializzate del settore (li chiamano SEO, alcuni sono esperti altri meno) in quell’area del sito si trova la pubblicità di AdWords (programma di advertising di Google). Sarà un caso?  A pensare male si fa peccato ma si indovina.
P.S. Guarda la foto (link sponsorizzati) per credere.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*