Google acquisisce DailyDeal, mercato europeo dei coupon sempre più stuzzicante

Google acquisisce DailyDeal
Google acquisisce DailyDeal

Google ha acquisito DailyDeal, una società tedesca con sede a Berlino che in Germania, Austria e Svizzera ha lanciato, con successo, la sfida a Groupon. Con questa nuova operazione Google lancia la sfida dei coupon anche in Europa con il settore viaggi sempre più nel mirino.

In realtà Google Offers, il clone di Groupon, nell’America del Nord non sta facendo registrare grandi numeri. La sfida a Groupon, pur tuttavia, è uno degli obiettivi del motore di Mountain View che, dopo essersi visto rifiutare l’offerta dalla stessa Groupon, ha dichiarato guerra. Il 9% del mercato attuale di Google Offers oltreoceano non fa paura Groupon ma Google le sta studiando tutte per affondare l’ultimo colpo.

Ed ecco il motivo per cui ha scelto di comprare DailyDeal, società che nel Paese di lancio è in forte crescita. Fondata da due fratelli appena due anni fa, DailyDeal è oggi diventata una nuova società di Big G. L’ennesima. Singolare iniziativa da parte di Google, dopo la recente chiusura di Facebook Deals.

Lo sbarco in Europa di Google Offers, dunque, è appena avvenuto e quale migliore presentazione dell’acquisizione di una società clone di Groupon che in Germania, Austria e Svizzera ha già un suo blasone con i 252.000 voucher venduti nel primo trimestre del 2011?

Resta da capire, ora, come Google Offers vorrà ritagliarsi il proprio spazio in Europa per poi contrapporsi a Groupon il cui business solletica i palati di Mountain View da molto tempo. Continuerà con le acquisizione delle piccole società clone di Groupon anche in altri Paesi europei oppure sarà sufficiente, dopo questa nuova acquisizione, spingere sull’acceleratore della promozione di Google Offers.

Comunque vada è evidente, nonostante la suddivisione delle varie società a tenuta stagna, che Google ha intenzione sempre meno di fare il motore di ricerca (oltre a foraggiare chiunque ) e di perseguire la nuova strada che porta verso il deposito di Paperon de’ Paperoni con il simbolo del dollaro sempre più luccicante.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*