Frecce Tricolori a Rivolto, in Friuli Venezia Giulia

Tutto è pronto per festeggiare i 50 anni delle Frecce Tricolari a Rivolto, in Friuli Venezia Giulia. Ecco alcuni consigli, il programma e le indicazioni utili per assistere all'esibizione delle Frecce Tricolori.

La Regione, infatti, da sempre orgogliosa di ospitare la PAN, ha organizzato una serie di attività per accogliere al meglio le migliaia di ospiti che arriveranno per assistere allo show dell’11 e 12 settembre.
L’Agenzia TurismoFVG, in particolare, si occuperà di ospitare in regione i piloti delle Pattuglie internazionali per l’intera durata della manifestazione e dell’accoglienza in base di tutti gli ospiti in modo che le giornate dell’evento diventino anche un’occasione di promozione turistica e di conoscenza delle attrazioni del Friuli Venezia Giulia. 
Ampio spazio sarà dato alle eccellenze enogastronomiche che potranno essere degustate dalle personalità di rilievo nazionale e internazionale che assisteranno all’evento. In particolare, tre ristoratori regionali (Da Nando di Mortegliano, Da Toni di Gradiscutta di Varmo e La Taverna di Colloredo di Monte Albano) presenteranno una selezione di piatti rigorosamente preparati con prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia come ad esempio il frico morbido, cjalsons, gli sfregolots della Val Pesarina, il filetto di angus al timo e le erbe di Carnia e la gubana delle Valli.
L’enoteca sarà invece il luogo in cui gustare la vasta gamma dei vini DOC regionali e dove saranno esposte le eccellenze agroalimentari del territorio rappresentate dai rispettivi Consorzi di tutela. Saranno dati in assaggio il formaggio Montasio, il prosciutto di San Daniele e quello di Sauris, il figo moro di Caneva, la mela Julia. Ci sarà inoltre l’ANAPRI (Associazione Nazionale Allevatori Pezzata Rossa Italiana).
“Siamo orgogliosi – dichiara il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani – che nei cieli del Friuli Venezia Giulia si addestrino piloti che rappresentano un’eccellenza internazionale, un vanto italiano in tutto il mondo. E siamo ancora più orgogliosi perché, insieme alla Pattuglia acrobatica nazionale, nel tempo abbiamo saputo costruire una convivenza che rappresenta un eccezionale modello di integrazione con il territorio vista la straordinaria affluenza che registra ogni occasione pubblica delle Frecce Tricolori. Da un punto di vista turistico, inoltre, la presenza della base aeronautica di Rivolto costituisce un’ottima occasione: le Frecce Tricolori esercitano un grande richiamo per tanti appassionati anche da fuori regione e dall’estero e rappresentano uno strumento di promozione turistica da valorizzare. In questo senso, l’Agenzia TurismoFVG ha organizzato un programma di visite a Rivolto per dare l’occasione a curiosi e appassionati di vedere la base aeronautica e per introdurre al grande evento di festeggiamento del cinquantesimo anniversario della Pattuglia”.
Le visite sono state organizzate anche partendo dal presupposto che la passione per il mondo delle Frecce Tricolori si è trasformata anche in una motivazione di viaggio e turismo: grazie alla collaborazione tra l’Aeronautica Militare e la Regione Friuli Venezia Giulia, quindi, è possibile visitare la base di Rivolto ed entrare nel particolare e affascinante mondo dei piloti acrobatici.
TurismoFVG organizza visite guidate della durata di tre ore, strutturate per veri appassionati, costruite su un programma che prevede la visita agli hangar e al modello di aereo utilizzato dalla pattuglia, l’Aermacchi MB339, l’incontro con il personale dell’Aeronautica militare, una serie di video e la possibilità si seguire dalla base gli allenamenti, qualora la Pattuglia sia in sede.
Disponibili sia in italiano che in inglese, le guide accompagnano singoli visitatori o piccoli gruppi che hanno la possibilità di raggiungere la base aeronautica con un servizio di navetta in partenza da Udine o da Rivolto. I turisti che dispongono della FVG Card, la carta turistica predisposta dall’Agenzia TurismoFVG, possono beneficiare di una riduzione sul costo del biglietto (5 euro invece di 10), mentre per i bambini sotto i 12 anni l’ingresso è gratuito.
È da ricordare inoltre che è stato istituito un numero verde dedicato all’evento attraverso cui vengono fornite agli interessati tutte le informazioni sulle giornate della manifestazione e sulla regione.

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a