Fly Oristano chiarisce dopo la diffida Enac

Arrivano chiarimenti in merito alla diffida di Enac nei confronti di Fly Oristano. La Sogeaor ha esposto il proprio punto di vista relativo alla vicenda, spiegando come stiano le cose.

La replica alla diffida di Enac  a Fly Oristano non ha tardato ad arrivare, tramite comunicato stampa diramato da Sogeaor, unitamente a Denim Air e allo Studio associato Rimini. “Non esiste alcuna pubblicita’ ingannevole o fuorviante per gli utenti” è questo il messaggio centrale della comunicazione.
“Il sito www.flyoristano.com e’ di proprieta’ di Studio Associato Rimini e come tale registrato. Denim Air ACMI B.V. e’ una compagnia aerea olandese debitamente registrata presso l’Autorita’ aeronautica di quel Paese ed in possesso di regolare AOC (Certificato di Aeronavigabilita’ Operativo) e per caratterizzare la propria iniziativa aeronautica in Italia avente come base operativa l’aeroporto di Oristano Fenosu, ha chiesto a Studio Associato Rimini, e da questo ha ottenuto, di poter utilizzare il sito www.flyoristano.com quale strumento per la bigliettazione online”.
Per quanto riguarda l’atto della vendita aerei, ecco ciò che si legge: “Denim Air ACMI B.V. ha allocato la propria capacita’ di trasporto presso un Tour Operator autorizzato che ne cura la vendita attraverso il sito sopra citato. Non sussiste pertanto alcuna pubblicita’ ingannevole o fuorviante per gli utenti”.
A seguito di questo comunicato stampa, l’Enac ha fatto sapere di aver appreso con soddisfazione che il sito flyoristano.com è stato aggiornato, rendendo più esplicito il nome del vettore Denim Air.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter