Firenze, ZTL notturna dal 21 maggio

Una notizia di servizio che interessa sia i cittadini che i turisti: a Firenze torna la ZTL notturna, dal 21 maggio. Per tutta l'estate il centro sarà zona a traffico limitato, nelle ore notturne, con suddivisione in due distinte aree.

Firenze torna a varare la ZTL notturna, a partire dal 21 maggio e per tutta la durata dell’estate. Fino al 25 settembre 2011, tutti i giovedì, venerdì e sabato le auto non potranno circolare nel centro di Firenze dalle ore 23 alle ore 3.
La ZTL di Firenze sarà caratterizzata da due zone ben distinte: l’area estesa e l’area ristretta, con differenti tipologie di moto e autoveicoli in transito. Vediamo in dettaglio la differenza tra le due aree:
Area estesa: la circolazione è ammessa solo a ciclomotori e motocicli; mezzi elettrici e biciclette; i bus di linea, taxi, veicoli da noleggio con conducente; veicoli delle forze di polizia, di soccorso, veicoli con a bordo almeno una persona di età superiore ai 65 anni residente nell’area a traffico limitato; veicoli di medici chiamati per visite di emergenza.
Area ristretta: va indicativamente da Santa Croce alla Stazione e presenta indicazioni molto più rigide; non potranno transitare neppure i ciclomotori.
Chi dovesse aver bisogno di raggiungere l’ospedale di Santa Maria Nuova, potrà dirigersi in direzione via Alfieri, proseguendo poi su via Giusti, Borgo Pinti, via Laura, via della Pergola, via Sant’Egidio, via Bufalini, via dei Servi, via del Castellaccio e infine piazza Brunelleschi.
L’apposita segnaletica avviserà dell’inizio della ZTL a Firenze.
Malgrado quanto auspicato inizialmente, almeno per quanto i primi due weekend non saranno previsti servizi – navetta ma da giugno in poi l’ammistrazione cittadina dovrebbe riuscire a rendere operativa questa possibilità, così da consentire a chi lascia l’auto nei principali parcheggi di raggiungere il centro di Firenze.
All’interno dell’area estesa dovrebbero però poter circolare i veicoli di persone non residenti che alloggiano in un hotel a Firenze della zona. In questo caso, consigliamo di contattare l’albergo, così da chiedere come regolarsi, nel caso ci fosse necessità di un apposito permesso.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter