Firenze Card, al via la tessera che permette di visitare 30 musei con 50 euro

Firenze
Firenze

Firenze spinge sui beni culturali e lo fa con un tessera ad uso del turista che potrà visitare 30 musei con 50 euro. L’iniziativa è frutto di un accordo della città con il Ministero dei Beni culturali e prevede un lasso di tempo di 72 ore per l’utilizzo della Firenze card.

Lo scopo è fin troppo evidente: dare una spinta alle opere museali della città toscana. In fondo, visitare 30 musei con soli 50 euro, per il turista è un affare e per la città di Firenze è un’entrata che potrebbe ricevere ottimi impulsi. Il turista avrà un motivo in più per visitare gli Uffizi piuttosto che un museo civico o statale meno conosciuto, la città avrà un’entrata che parzialmente servirà a finanziare la conclusione dei lavori degli Uffizi.

Firenze Card sicuramente non è un’idea originale visto che in tutto il mondo sono molte le città che, in cambio di una cifra forfettaria, offrono benefit particolari. Basti pensare a Disneyland di Parigi dove il biglietto di ingresso (non proprio economico) dà diritto all’ingresso gratuito alla maggior parte delle attrazioni. “Un’occasione unica”, potrà pensare chi non ha mai messo piede nel parco di divertimento, ma in un giorno (la durata del biglietto è giornaliera) a quante attrazioni riusciamo ad accedere? Analogo discorso vale per Firenze Card. Il turista che in 3 giorni ha voglia di visitare solo musei, quanti ne riuscirà a visitare visto che alcuni di essi meritano una sosta non di pochi minuti.

Tuttavia l’idea è interessante. Sono convinta che comunque vada, sarà un successo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*