Fiere ed eventi travel d’autunno, un business senza novità

Fiere ed eventi travel d’autunno, un business senza novità
Fiere ed eventi travel d’autunno, un business senza novità

Smaltita la sbornia dell’estate in pochi giorni si è catapultati negli eventi dell’autunno. E così il settore dei viaggi, mentre è ancora alle prese con i risultati della stagione estiva, il periodo dell’anno su cui puntano la maggior parte degli operatori turistici del Bel Paese, inizia a spingere sulle vacanze invernali e a programmare la prossima estate.

Fin qui nulla di strano. La promozione e la programmazione sono la linfa vitale del settore travel. Ciò che maggiormente mi colpisce, lo ammetto, è il gran numero di eventi che vengono presentati ogni anno. Si va dalle fiere del settore che interessano soprattutto le agenzie di viaggi e i tour operator fino agli eventi di nicchia riservati ad una categoria specifica.

Di anno in anno queste manifestazioni sono sempre lì, imperterrite al cambiamento e ai nuovi turisti e viaggiatori. Lo standard è sempre più o meno lo stesso e, nella migliore delle ipotesi, si possono apprezzare timidi cambiamenti verso il nuovo che avanza. Molte sono le novità enfatizzate da comunicati stampa che strizzano sempre più l’occhio al marketing ignorando che dall’altra parte ci sono ancora giornalisti pensanti ma in realtà sono pochi, invece, gli elementi originali.

Tra un guru del momento e una innovativa applicazione (l’ennesima????)  per il tablet o smartphone, snocciolando i programmi di queste manifestazioni, non si legge altro. Anche il settore degli eventi travel, dunque, così come il mondo della televisione, ha bisogno delle veline per poter giustificare ai più scettici, l’ennesimo evento dell’anno. 

Succede così che, quando lasci il frastuono di alcuni eventi, ti chiedi cosa hai portato a casa e, soprattutto quali novità sono risultate degne di nota. A fare i conti si fa in fretta, numero di visitatori e di stand sono solo il frutto di un’addizione che al massimo può subire un confronto con l’edizione precedente. Per gli organizzatori sarà di sicuro un successo, un business a cui non si può fare a meno. Ma al visitatore interessato, cosa resta? Tanta carta patinata e, nella migliore delle ipotesi, una stretta di mano.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*