Fiè allo Sciliar nell’Olimpo di Legambiente

Il comune del Consorzio Alpe di Siusi (BZ) premiato per la qualità ecologica e turistica del suo lago.

L’Italia è una penisola, e il mare è il suo elemento naturale, ma non è la sola “acqua” che nutre di bellezza il nostro Paese. Incastonati tra le Alpi e gli Appennini si trovano sul nostro territorio una miriade di laghi e laghetti, che affascinano e trasmettono alle località rivierasche un’immagine di serenità. Legambiente ha condotto un’indagine su 52 comuni rivieraschi e ha assegnato un importante riconoscimento al comune di Fiè allo Sciliar, che fa parte del Consorzio turistico Alpe di Siusi e che è risultato tra i primi dieci della speciale classifica Ecosistema Lago. Diversi i parametri presi in considerazione, in primo luogo la qualità ambientale e i servizi turistici delle località lacustri italiane. Prendendo ad esempio la storica esperienza relativa alla qualità ambientale e turistica delle località marine, che ogni hanno porta alla pubblicazione della Guida Blu in collaborazione con il Touring Club Italiano, Legambiente intende portare l’attenzione sull’importanza, spesso sottovalutata, dell’ecologia e delle attività turistiche legate ai laghi.
Il riconoscimento è stato consegnato sabato 29 aprile, a Castiglione del Lago, sul lago Trasimeno, all’interno della manifestazione “Coloriamo i cieli”. L’iniziativa Ecosistema Lago mira a creare un network nazionale tra i comuni rivieraschi, per lo scambio di idee per tutelare al meglio un grande patrimonio naturalistico del nostro Paese. Promotori dell’iniziativa, oltre a Legambiente in veste di responsabile della ricerca, sono stati il comune di Castiglione del Lago, la regione Umbria, la provincia di Perugia e la comunità montana Monti del Trasimeno, che da anni si occupano delle emergenze ecologiche del Lago Trasimeno.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Alto Adige iscriviti alla nostra newsletter