Fiavet Confturismo contro il Codice del Turismo

Il Codice del Turismo approvato solo pochi giorni fa ha ovviamente avuto come primo effetto la reazione del comparto travel in Italia. Una delle voce più forti ad alzarsi è quella di Cinzia Renzi, presidente Fiavet/Confturismo.

Abbiamo riferito dell’approvazione del Codice del Turismo da parte del Consiglio dei Ministri. Una misura che, a quanto si legge nelle parole del Ministro Brambilla, è stata necessaria per semplificare e fare ordine nella materia specifica. E seppur il Ministro Brambilla abbia sottolineato che il Ministero del Turismo “ha potuto contare sull’apporto delle migliori professionalità nel campo giuridico del settore, così come sul contributo fornito dalle associazioni di categoria, con le quali si avvia ora l’ultimo confronto“, Cinzia Renzi – presidente Fiavet/Confturismo – mostra tutto il suo disappunto per l’ufficializzazione del nuovo Codice.
E’ un atteggiamento inammissibile” e ancora: “Non possiamo più accettare che sulla pelle delle nostre imprese siano prese decisioni di questa portata senza interpellarci“.
Il rischio, secondo Renzi, sarebbe la sopravvivenza stessa di molte aziende del settore, quali agenzie di viaggi e tour operator.
A nome della nostra Federazione – prosegue Cinzia Renzi – manifesto pieno dissenso al ministro chiedendo di convocarci quanto prima in modo da rivedere norme che altrimenti distruggerebbero molte delle nostre aziende“.

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a