Festival della Cucina Italiana a Cesenatico

Il Festival della Cucina Italiana, che giunge nel 2016 alla 16ª edizione, è uno degli appuntamenti enogastronomici più rilevanti del Paese, raccoglie il meglio del cibo, del vino e della cultura agroalimentare.

Festival della Cucina Italiana
Festival della Cucina Italiana a Cesenatico

Una delle sue caratteristiche è quello di essere itinerante: negli anni scorsi si è svolto nella città del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola, all’Isola d’Elba, a Londra, a Piobbico, a San Benedetto del Tronto, a San Patrignano, a Rimini e a Bologna, coinvolgendo il folto pubblico (fino a 80.000 presenze), le televisioni, i giornalisti, i più importanti chef italiani e i buyers esteri in degustazioni di cibi e vini eccellenti.

Quest’anno il Festival si arricchisce di nuove proposte e di una suggestiva ambientazione: l’antico borgo marinaro di Cesenatico, con il suo museo di barche sull’acqua, i suoi deliziosi ristoranti di pesce, l’accoglienza tipica dei romagnoli. Ma in questa occasione, soprattutto, il cibo e il vino di qualità saranno ospiti di lusso nel suggestivo Museo della Marineria sul Porto Canale; la casa museo dello scrittore Marino Moretti verrà utilizzata per esposizioni tematiche; il bellissimo Teatro Comunale per uno spettacolo in anteprima assoluta e per il Premio Nazionale Galvanina (alla cultura, al giornalismo, alla cucina, all’imprenditoria); la via adiacente la sezione galleggiante del museo sarà animata da uno Street Food Festival di grandissima qualità con prodotti rappresentativi di tutte le regioni italiane; due dei bragozzi storici sull’acqua del Porto Canale disegnato da Leonardo saranno le sedi esclusive di hospitality d’eccezione.

Alle più belle o saporite espressioni della cucina e dell’artigianato si affiancheranno show cooking a cura dell’Accademia Nazionale Italcuochi, tenuti da chef famosi, mentre le Mariette Artusiane insegneranno, durante corsi pratici, l’arte sopraffina di fare la sfoglia e le paste ripiene. Sommelier e comunicatori del vino realizzeranno degustazioni guidate di bottiglie storiche italiane e grandi cru francesi.

Il Festival è coordinato da La Madia Travelfood, storicamente la prima rivista per la ristorazione, l’accoglienza e l’enogastronomia di qualità in Italia, l’unica ad essere distribuita alla ristorazione italiana in Gran Bretagna, oggi inserita nel contesto di Cose Belle d’Italia.

Dopo avere premiato nelle edizioni passate personaggi dello spessore di Gualtiero Marchesi, Tonino Guerra, Pierluigi Celli, Vittorio Sgarbi per la cultura, Anna Scafuri, Andrea Scanzi, Gioacchino Bonsignore, Bruno Gambacorta, Luigi Cremona per il giornalismo, Carlo Cracco, Gino Angelini, Gianfranco Vissani, Pino Cuttaia, Niko Romito, Gino Fabbri per la cucina, Saclà, Surgital, Agnelli e Babbi per l’imprenditoria – per citare solo alcuni nomi – quest’anno il Galvanina sarà assegnato ad altri quattro importanti protagonisti del made in Italy. I nomi saranno resi noti nei prossimi giorni.

La premiazione, con relativo talk show aperto al pubblico, è in programma domenica 25 settembre alle ore 11 nel Teatro Comunale di Cesenatico.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione CESENATICO iscriviti alla nostra newsletter