Expedia si affida ad un spot dal volto umano per il brand, il video

Expedia
Expedia

In un periodo caldo, molto caldo, del settore viaggi, ecco che arriva il nuovo spot di Expedia, People shaped travel, ideato per spingere il brand della corporate americana in diversi Paesi europei. Si parte con il Regno Unito, roccaforte della società in Europa, per poi estendersi in altri Paesi come Germania, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca e Italia.

Fin qui nulla di nuovo, la “pubblicità è l’anima del commercio” recita un adagio, e Expedia non vuole certamente sfatare questo detto. La novità consta nel “messaggio” del nuovo spot di Expedia, tutto improntato sul volto umano dei dipendenti della sede di Londra che parlano tra di loro in varie lingue, proprio come il portale di prenotazione. Un modo palese per evidenziare non solo la presenza di Expedia in varie Paesi (tante lingue) ma anche per dimostrare che dietro la corporate ci sono persone “in carne e ossa”.

Sebbene lo spot non presenti una forte originalità e neppure una creatività ai massi livelli, è ben evidente come Expedia voglia distinguersi dagli altri spot  pubblicitari di competitor che, soprattutto in questo periodo, si sono affidati al tormentone “spiagge e mare” con tanto di isole dalle spiagge bianche e volti sorridenti o corpi esposti al sole.

Il nuovo spot di Expedia, che parte in questi giorni, avrà una durata di circa 15 mesi e verrà mostrato su diversi mezzi di comunicazione. Dalla radio alla televisione, senza dimenticare l’online (sede naturale del business di Expedia).

L’iniziativa di Expedia di mostrare il volto umano della corporate, non è roba trascurabile in un mondo “virtuale” come il web. In Italia, per esempio, ancora c’è diffidenza nella prenotazione del viaggio spesso perché non si conosce chi c’è dall’altra parte del web. E noi italiani abbiamo bisogno del contatto umano, altroché. I social, inoltre, stanno spingendo verso una dimensione più umana delle corporate online anche se ci sono grandi società come Google, per esempio, che stentano non poco ad assimilare questo concetto tanto che la corporate di Mountain View è nota per il “volto non umano” del Web oppure, per i più maligni, per il fustigatore del Web. Ma questa è un’altra storia che racconterò un’altra volta. 

Video del nuovo spot di Expedia

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 414 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*