easyJet a Malta con una base tecnica

Con la manutenzione dell'airbus già ribattezzato Pride of Malta, easyJet a Malta annuncia l'avvio di una collaborazione con SR Technics, sancendo una partnership importante.

SR Technics ed easyJet hanno annunciato oggi il completamento della manutenzione del primo aereo easyJet a Malta, segnando l’inizio della partnership tra le due compagnie nel nuovo centro SR Technics dell’Isola. Il primo Airbus A319 di easyJet su cui è stata effettuata la manutenzione è stato rinominato ‘Pride of Malta’ durante la celebrazione di oggi, alla presenza del Primo Ministro maltese, Lawrence Gonzi, e dei rappresentanti del management di SR Technics e easyJet.

easyJet è il cliente principale della base SR Technics di Malta, in seguito a un accordo firmato l’anno scorso tra le due compagnie per prolungare di 10 anni la partnership per la manutenzione. Come previsto dall’accordo con easyJet, SR Technics ha cominciato a effettuare la manutenzione sull’Airbus A319 di easyJet a Malta.
 
Lawrence Gonzi, Primo Ministro maltese, ha affermato: “Oggi, siamo testimoni di un’importante dimostrazione di fiducia nei confronti del nostro Paese, della nostra economia, delle sue prospettive future e delle sua forza lavoro. E’ un ulteriore importante passo avanti verso il nostro obiettivo – quello di diventare un punto di riferimento regionale per la manutenzione di qualità e i servizi accessori. La cerimonia di oggi ha dimostrato che se tutti gli stakeholder lavorano insieme per un traguardo comune, esso può diventare realtà.  Quando l’economia mondiale si trovava nella morsa della crisi e i paesi sviluppati affrontavano la chiusura delle aziende e un blocco degli investimenti, Malta è riuscita ad attirare uno dei leader globali nella manutenzione nel settore dell’aviazione. Non è stata una coincidenza,  ma il risultato di una strategia economica coltivata nel tempo che ha valorizzato i nostri sforzi e allo stesso tempo ha ridotto la nostra vulnerabilità”.

James Stewart, CEO di SR Technics, ha dichiarato: “Siamo davvero lieti di iniziare le nostre operazioni a Malta. Attraverso la partnership con easyJet e le istituzioni maltesi, SR Technics contribuirà alla crescita e al successo a lungo termine di easyJet fornendo alti livelli di sicurezza, qualità, affidabilità e disponibilità degli aerei. L’obiettivo di tutti noi è di fissare standard globali nell’industria in termini di qualità delle operazioni e delle condizioni commerciali”.

Cath Lynn, Network Development and Planning Director di easyJet, ha aggiunto: “Siamo davvero orgogliosi di essere parte di un nuovo inizio per SR Technics nel centro di Malta. Oggi ci è stato riconsegnato il nostro primo aereo ed è l’inizio di una collaborazione di manutenzione che proseguirà per i prossimi 10 anni. Oltre 150 aerei arriveranno in questo centro durante questo periodo. easyJet e SR Technics hanno scelto Malta come location ideale per la manutenzione di qualità a costi contenuti. Siamo fiduciosi nel successo di quest’iniziativa e per questo ci siamo impegnati in una partnership a lungo termine con SR Technics e l’isola di Malta”.
 
SR Technics ha annunciato il progetto di stabilire la propria presenza a Malta nel novembre del 2009. Le operazioni nell’Isola permettono a SR Technics di fornire i propri servizi MRO di alta qualità da una piattaforma nuova e molto interessante e di aumentare considerevolmente la propria competitività nell’impegnativo segmento di manutenzione della struttura degli aerei. E’ stato messo a punto un programma completo di recruiting e training per garantire che la qualità e il livello delle operazioni di manutenzione a Malta mantengano gli standard di SR Technics.
 
SR Technics ha anche cominciato a mettere a disposizione il proprio centro ad altri clienti. La Compagnia utilizza un doppio hangar del Malta International Airport. Attualmente, SR Technics conta nel nuovo centro 124 dipendenti, per la maggior parte di nazionalità maltese. 

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter