E-visa: visto elettronico per l'India anche per viaggiatori italiani

Il ministero del turismo indiano sta per dare il via anche per l'Italia all'ottenimento del visto elettronico per l'India (e-visa).

<![CDATA[

Novità in vista per chi sta programmando un viaggio in India. Pare che a breve la normativa relativa all’ottenimento dei documenti necessari che entrare nel paese cambierà.
Stando infatti a quanto dichiarato dalle colonne del The Times of India una fonte interna al Ministero del Turismo indiano avrebbe fatto sapere che prossimamente anche i viaggiatori italiano potranno – e anzi dovranno – richiedere il visto elettronico per l’India, anche detto “e-visa”.
Pare infatti che il governo locale stia per dare il via libera alle procedure attivabili tramite il ministero degli Iterni indiani per far sì che anche l’Italia – insieme a Francia, Spagna, Regno Unito, Malaysia e Cina – possa essere inserita nella lista di paesi che possono richiedere ed ottenere i visti elettronici.
Ciò consentirà di snellire le procedure e di ridurre i tempi per poter avere il visto d’ingresso, senza doversi recare fisicamente presso consolati o uffici competenti.
L'<<e-visa>> per l’India avrà dunque una durata di 30 giorni e potrà consentire l’arrivo presso nove degli aeroporti internazionali posti su suolo indiano.
Secondo le autorità locali, questa innovazione nella richiesta del visto per l’India consentirà di incrementare i flussi turistici verso il paese: questo infatti è emerso già da quando si è iniziato ad introdurre la novità, già attiva per 40 paesi in tutto il mondo.
Non appena verrà notificata la data di partenza ufficiale per poter iniziare a richiedere il visto elettronico per l’India per i cittadini italiani, torneremo a darne notizia.

]]>

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter