Dove fare immersioni e diving a Ischia: consigli e informazioni

Ecco alcune segnalazioni sulle località di Ischia perfette per fare immersioni. Dove fare diving a Ischia per una vacanza indimenticabile.

Dove fare immersioni e diving a Ischia: consigli e informazioni

Una vacanza ad Ischia solitamente fa pensare al bel mare, all’ottimo cibo, agli stabilimenti termali, ai paesaggi da cartolina. Non è invece così immediata l’associazione mentale tra Ischia e immersioni subacquee, mentre gli amanti del mondo sottomarino dovrebbero prendere in seria considerazione la possibilità di programmare un viaggio ad Ischia.
Il fondale è ricchissimo di flora e di fauna, grazie alle variegate formazioni rocciose che regalano tane naturali per i pesci e i molluschi che qui crescono.
Il paesaggio al di sotto dell’acqua è incantevole, tanto quello che circonda il visitatore di questa magica isola, così facilmente raggiungibile.
Al fine di fornire una sistemazione in un luogo strategico e al tempo stesso delle indicazioni preziose per gli amanti delle immersioni, lo staff del Garden & Villas Resort di Ischia ha realizzato una breve ma utile guida, a caccia di località perfette per i sub.
La struttura turistica – un 4 stelle superior – si trova a poca distanza da Lacco Ameno, dunque in posizione eccellente per visitare tutta l’isola e per poter scoprire anche edifici storici e di culto, qui attorno numerosi.
Dove poter dunque effettuare immersioni ad Ischia? Ecco una lista di località consigliate:

  • la Secca delle Formiche (profondità che va dai 6 ai 20 metri), accessibile a tutti. Certamente degne di nota le cosiddette bolle di roccia, oltre che le grotte e gli archi naturali dove si rintanano crostacei, scorfani e piccoli gamberetti. Il tutto è nato in seguito ad una eruzione.
  • Lo Scoglio della Nave: siamo nella zona più a sud-est di Ischia, in località Punta Imperatore a Forio. Colonie di aragoste e gamberoni vivono sulla parete di gorgonie, raggiungibile dopo aver nuotato attraverso tunnel, anfratti e passaggi molto suggestivi.
  • La Parete di Sant’Angelo regalerà un incredibile paesaggio fatto di gorgonie gialle e rosse, rami di  falso corallo nero con ramificazioni color giallo brillante e il meraviglioso corallo rosso, più in profondità.
  • La Secca del Bell’Ommo è il luogo ideale per scoprire un determinato tipo di fauna: qui vivono infatti tonni, barracuda, cernie, labridi, saraghi, dentici, ricciole e barracuda.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:


Vedi anche »

Informazioni utili

Cosa vedere a Lacco Ameno   Dove dormire a Lacco Ameno
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Lacco Ameno iscriviti alla nostra newsletter