Dolomiti in mountain-bike

Al villaggio Post Alpina di San Candido settimane dedicate agli amanti delle due ruote: itinerari con vari gradi di difficoltà, piste ciclabili che attraversano la valle, attrezzature, massaggi defatiganti e un’ospitalità calorosa nell’incanto delle Dolomiti dell’Alta Val Pusteria.

Le Dolomiti in mountain-bikeLe Dolomiti in mountain-bike

Che siate intrepidi patiti delle due ruote pronti ad affrontare impervi passi alpini oppure alla ricerca di allegre scampagnate in bicicletta con la famiglia, il Post Alpina vi “mette in sella” ad una vacanza indimenticabile! Il villaggio che sorge ai piedi delle Dolomiti propone percorsi per “tutte le gambe” nell’Alta Val Pusteria, attraversata da lunghissime piste ciclabili e da difficoltosi sentieri di montagna. Questa valle è una delle mete più ambite dagli appassionati di ciclismo e mountain-bike, grazie alle attrezzature ad hoc e alla natura straordinaria che attenuano la fatica! Il Post Alpina propone vacanze attive agli sportivi, come la Settimana Ciclistica: all’inizio della soggiorno avrà luogo la serata informativa con la proiezione di diapositive e le proposte degli itinerari e in cui i partecipanti riceveranno cartine dettagliate e altro utile materiale informativo. L’hotel dispone di ampio deposito bici con officina per le piccole riparazioni e lavanderia. Cinque giorni alla settimana saranno organizzati due itinerari guidati di diverso livello di difficoltà. E, al negozio Papin Sport di San Candido il noleggio delle biciclette a prezzi di favore per gli ospiti dell’accogliente resort. Infine il centro benessere VITA ALPINA propone il “massaggio dello sportivo”, ideale per rimettersi in sesto dopo una faticosa gita in bicicletta: gambe e schiena vengono sottoposti ad un massaggio defatigante e rilassante che scioglie e tonifica la muscolatura, donando una magnifica sensazione di benessere. Alcuni itinerari di diversa difficoltà con partenza dal Post Alpina:
Per principianti: ESCURSIONE A LIENZ
Dal Post Alpina si prosegue comodamente per 2 ore in lieve discesa fino a Lienz, capoluogo della vicina regione austriaca del Tirolo orientale. Da lì si potrà prendere il treno fino a San Candido, in Alta Val Pusteria, e ritornare al Post Alpina lungo la pista ciclabile. Lungo la strada per Lienz si trovano tre località da cui si può prendere il treno per il ritorno, nel caso in cui qualcuno, dopo una pedalata di 10 o 20 km, non se la sentisse di continuare.
Per i più allenati: ITINERARIO PER BUONGUSTAI AL MONTE DI SAN CANDIDO
Dal Post Alpina si attraversa il parcheggio del Monte Elmo e si prosegue fino all’Almhof o al ristorante Kathi, un poco più avanti. Dopo una piacevole sosta gastronomica si proseguirà verso il Monte di San Candido fino a Dobbiaco, da dove si farà ritorno al Dolce Vita Chalet attraverso il bosco.
Il Monte di San Candido è un classico itinerario in bicicletta, che offre splendidi scorci panoramici sull’intera Alta Val Pusteria.
Tempo di percorrenza circa 2 ore e 30
Per i pedali veloci : GIRO ALPINO DEL MONTE BARANCI
Dal Post Alpina si va a San Candido e si prosegue verso Sesto lungo il torrente Sesto. All’incrocio con la valle Campo di Dentro si sale al Rifugio Tre Scarperi, dove lo sforzo del ciclista verrà ricompensato con un bicchierino di grappa. Si riprende la salita alla montagna di San Candido, il Monte Baranci, da cui si scende verso il paese lungo la pista da sci e si ritorna al Post Alpina. Il giro del Monte Baranci è un itinerario suggestivo, che vi porterà nel cuore del leggendario mondo delle Dolomiti. Tempo di percorrenza circa 3 ore e 30. Prezzo per cinque itinerari: 150 euro e per un solo itinerario prezzo a partire da 30 euro. Dal 6 al 20 agosto 2006 prezzi a partire da 1428 euro per una settimana per due persone in appartamento. Dal 20 al 27 agosto 2006 prezzi a partire da 784 euro per una settimana per due persone in appartamento. Massaggio defaticante a 29 euro.


Vedi anche » ,

Informazioni utili


Sito Web Cosa vedere a Bolzano   Dove dormire a Bolzano
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Bolzano iscriviti alla nostra newsletter