Dichiarazione di accompagnamento minori in viaggio: nuove norme

Cambiano le norme per effettuare la dichiarazione di accompagnamento per i minori di 14 anni in viaggio senza genitori: ecco cosa c'è da sapere.

PassaportoPassaporto

Come presentare la dichiarazione di accompagnamento, nel caso di viaggio di un minore di 14 anni fuori del Paese di residenza, se non accompagnato da un genitore o da chi ne fa le veci?

La procedura è stata interessata proprio recentemente da una revisione e dunque ecco la modalità valida a partire dal 4 giugno 2014.
Si potrà procedere anzitutto recandosi presso le Questure di tutta Italia o presso un Consolato, dove sono disponibili gli appositi moduli unici per l’Italia e per l’estero.

A questo punto si potrà scegliere se far stampare tutte le informazioni direttamente sul passaporto del minore.
Diversamente, una seconda possibilità provvede che gli stessi dati possano a scelta essere indicati su di una attestazione separata, stampata dall’ufficio di riferimento dell’istituzione alla quale ci si è rivolti.

In ogni caso dovranno essere specificati i seguenti dati:

  • nome di uno o più accompagnatori (fino ad un massimo di due);
  • destinazione del viaggio;
  • durata del viaggio.

Lo stesso avverrà nel caso in cui il minore di 14 anni in viaggio da solo sarà affidato ad un ente oppure alla compagnia di trasporto (quale il vettore aereo o la compagnia di navigazione). In questo secondo frangente, ad ogni modo, le autorità competenti fanno presente che verrà rilasciata unicamente la dichiarazione.

Prima di procedere, ecco alcuni consigli da tener presente, sempre utili:
– la dichiarazione di accompagnamento minori in viaggio ha una validità di sei mesi al massimo;
– la validità è inoltre relativa ad un solo viaggio (una sola tratta oppure un viaggio andata e ritorno) per la destinazione indicata, dal paese di residenza del minore.
– nel caso in cui il minore dovrà essere affidato alla compagnia di trasporto, è buona norma verificare preliminarmente che la stessa sia disponibile a prendersene carico prima di procedere con la prenotazione e con l’acquisto del titolo di viaggio.
– è infine sempre consigliabile premunirsi di fotocopia del documento dell’accompagnatore, dei genitori e del minore, oltre naturalmente ad aver l’obbligo di poter con sè gli originali.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter