Home » Guide Turistiche »

Guida del Piemonte

Sempre più apprezzato a livello turistico, il Piemonte è un territorio ricco di spunti e di occasioni di scoperta. A partire dalla zona montana, bella sia d'inverno che d'estate, fino ai paesaggi dei laghi; non mancano di stupire anche le città, con gli edifici reali, i castelli e i musei.

Crevoladossola, Piemonte ©Foto Massimo VicinanzaCrevoladossola, Piemonte ©Foto Massimo Vicinanza

Suddivisa nelle province di Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbania e Vercelli, la conformazione geografica della regione ha esaltato determinate attività da praticare in Piemonte: a nord e a ovest ci sono le Alpi Occidentali che, verso sud, si congiungono all'Appennino Ligure. I paesaggi alpini e gli impianti sciistici la fanno da padroni, tra vette innevati e vallate incantate. In Piemonte si scia a Limone, Sauze d'Oulx, Sestriere, Claviere, Bardonecchia, località notoriamente apprezzate dagli amanti degli sport invernali. Meravigliosa la flora, particolare e rigogliosa, mirabile ad esempio nel Parco Nazionale del Gran Paradiso dove, nel corso di passeggiate, è facilissimo anche far l'incontro di scoiattoli, marmotte ma anche animale più grandi, come camosci e stambecchi. A ciò si affianca la mitezza del Lago Maggiore e del Lago d'Orta, particolare per ospitare tra le sue acque l'isola di San Giulio, situata a circa 400 metri dalla riva.  

Le bellezze architettoniche in Piemonte non sono da meno: molte sono le testimonianze di epoca romana, barocca, gotica, rintracciabili nelle abbazie (particolarissima la Sacra di San Michele, sul Monte Pirchiarano); nei castelli e nelle fortezze, traccia inconfutabile della dinastia Sabauda; nei musei, davvero numerosi e ricchi di opere. Il Piemonte figura, con due siti, nella Lista del Patrimonio dell'Umanità UNESCO grazie alle Residenze Sabaude e ai Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia. Per quanto riguarda la dimensione cittadina, Torino è in costante fermento in quanto ad attrazioni. Anzitutto, impossibile non pensare al Museo Egizio, il secondo più importante al mondo; la Sacra Sindone, custodita nella Cattedrale di San Giovanni Battista, catalizza periodicamente l'attenzione di tutto il mondo, in concomitanza con l'esposizione (detta ostensione) che si verifica circa ogni 10 anni. Torino è anche la sua Mole Antonelliana, l'elegante conformazione sulle rive del Po, i portici monumentali, il castello del Valentino, la Basilica di Superga, il Palazzo Reale, la Reggia di Venaria Reale, senza dimenticare i "moderni monumenti" quali la FIAT, il Museo dell'Automobile, i laboratori di pasticceria e la metropolitana di Torino, così di design, artistica e futuristica. Impossibile non lasciarsi attrarre anche dalla cucina, le cui prelibatezze sono molte, a partire dai pregiati tartufi d'Alba, a finire ai favolosi vini piemontesi, Barolo in testa. Un tramonto nelle Langhe concluderà poeticamente una giornata in Piemonte, terra laboriosa ma che non rinuncia al divertimento.

Cosa visitare Piemonte, i luoghi di maggiore interesse

Museo Faa di Bruno, Torino

Il Museo è aperto dal 1980 e si articola su nove sale nelle quali vengono raccontate la vita e le opere del Beato Francesco Faà di Bruno – [...]

Anfiteatro romano di Ivrea

Di questo antico monumento, che si estende per una lunghezza di circa 65 metri, rimangono le fondazioni dei muri, in particolare del muro [...]


Dove dormire Piemonte, i migliori hotel

Grand Hotel Sitea, Torino

Il Grand Hotel Sitea accoglie i suoi ospiti in stanze e suite che presentano un arredamento lussuoso. Anesso all'hotel si [...]