Home » Guide Turistiche »

Guida dell’Emilia Romagna

Racchiusa in forma triangolare dal corso del fiume Po a nord e dall'Appennino tosco-emiliano a sud, l'Emilia Romagna eredita il suo nome dalla romana Via Emilia che percorre le maggiori città della regione. 

Bologna, Basilica di San PetronioBologna, Basilica di San Petronio

Amministrativamente l'Emilia-Romagna è suddivisa nelle province di Bologna, Parma, Ferrara, Modena, Piacenza,Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Forlì e Cesena. Per quel che riguarda invece il territorio, l'Emilia Romagna è divisa in una zona caratterizzata dai rilievi dell'Appennino tosco-emiliano e dalla Pianura Padana, così fertile e dolce.

Molto particolare il paesaggio del delta del Po che, con i suoi sette rami, si lancia nel Mar Adriatico; la costa gode di un clima più mite, mentre le aree interne conoscono inverni particolarmente rigidi con gelate e nebbia, ed estati dalle alte temperature, con spiccato caldo e afa.

L'Emilia Romagna presenta un'offerta turistica molto articolata, grazie alle molte attrazioni della costa adriatica - dai Lidi di Comacchio a Cattolica, passando per Riccione, Rimini, Cesenatico, Gatteo Mare e così via - ai rinomati stabilimenti termali (basterà ricordare già solo Salsomaggiore e Tabiano, Cervia,Salvarola di Sassuolo), alle città d'arte e alla natura dell'Appennino. 

In realtà il tratto che va da Ferrara a Piacenza è notoriamente chiamato Emilia, mentre il restante versante orientale della regione, è detta Romagna. Per meglio comprendere è sufficiente un esempio: Bologna è in Emilia mentre Rimini in Romagna. Questo, tuttavia, non è legato al mero aspetto amministrativo.

Non si può resistere neppure ad un tour gastronomico in Emilia Romagna, terra di prelibati salumi e formaggi, in testa il prosciutto di Parma, la mortadella e il parmigiano reggiano. L'Emilia Romagna è una terra ricca di produzione tipica con tanti prodotti  a marchio.  Ma è terra anche di buon vini, da quelli fermi a quelli più briosi e frizzanti.

Tra divertimento, arte e paesaggi naturali, l'Emilia Romagna deve molto al comparto turistico che sa egregiamente ripagare i turisti e i visitatori che scelgono la regione per vacanze e weekend.

 

Cosa visitare Emilia-Romagna, i luoghi di maggiore interesse

Armeria Albicini, Forlì

La raccolta è quasi interamente costituita dalle armi collezionate dal marchese Raffaello Albicini e donate alla città dal figlio Livio [...]

ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '; */?>

Il cardello, Casola Valsenio

La casa-museo di Alfredo Oriani (1852-1909) chiamata "Il Cardello" sorge sui resti dell'antica foresteria dell'abbazia benedettina di Valsenio, [...]

ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '; */?>

Dove dormire Emilia-Romagna, i migliori hotel

Hotel Missouri, Bellaria Igea Marina

La famiglia Magnani vanta una tradizione antica nel settore dell’accoglienza turistica e da oltre 60 anni gestisce con successo l’hotel Missouri. [...]

ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '; */?>

Hotel Alibì, Rimini

L'Hotel Alibì di Rimini è un 3 stelle che garantisce ai suoi ospiti un soggiorno [...]

ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '; */?>

Hotel Cristallo, Rimini

L'Hotel Cristallo di Rimini è un 3 stelle superiore che accoglie i suoi clienti sulla passeggiata [...]

ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '; */?>