Crescita delle presenze in hotel nei primi 8 mesi secondo Federalberghi

Crescita delle presenze in hotel nei primi 8 mesi secondo Federalberghi
Crescita delle presenze in hotel nei primi 8 mesi secondo Federalberghi

Nonostante una contrazione economica che non lascia intravedere spiragli di luce, arrivano buone notizie dal settore alberghiero. Secondo Federalberghi, i primi otto mesi dell’anno hanno registrato una crescita dell’1.9% per quanto riguarda le presenze alberghiere.

Un dato che lascia uno strascico di ottimismo nonostante le difficoltà del comparto e del settore turistico in generale, sono fin troppo evidenti. In particolare, secondo i dati di Federalberghi che si basano sulle interviste di campione di 1126 imprese ricettive di tutta l’Italia, è Agosto il mese che ha fatto segnare una maggiore crescita con un +0,6% di italiani e soprattutto un +8,4% di stranieri.

La scarsa crescita degli italiani nel mese di Agosto, che può essere letta quasi come una situazione stazionaria, potrebbe mettere in evidenza, come gli italiani in vacanza lo scorso anno nello stesso periodo, non hanno rinunciato alle ferie anche quest’anno. Per gli stranieri, invece, uno dei fattori che è stato di grande ausilio alla crescita delle presenze è senza dubbio il meteo che ad Agosto e Settembre ha regalato quasi sempre giornate di alta pressione e tanto caldo.

Il mese di luglio, invece, complice sicuramente anche la situazione meteo non esaltante come il mese successivo, ha segnalato una crescita di presenze da parte di italiani (+1,3%) completamente azzerata dal calo degli stranieri (-1,3%).

Infine, da Ottobre è fino alla fine dell’anno il comparto alberghiero potrà puntare sulle fiere ed eventi, viaggi d’affari, manifestazioni di fine settimana, il ponte del primo novembre ed il Natale che notoriamente fa diventare più casalinghi che viaggiatori. Fortunatamente ci pensa il primo dell’anno a ripristinare la voglia di spostamento e di spesa che speriamo quest’anno possa fare segnare anche i primi segnali di uscita dalla crisi economica.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*