Costa Crociere esclude Mar Rosso e Egitto: le nuove mete proposte

Costa Crociere annuncia di aver escluso Mar Rosso ed Egitto dalla programmazione invernale; al contempo presenta le nuove mete alternative.

La programmazione invernale di Costa Crociere subisce un cambiamento significativo: gli scali del Mar Rosso e più in generale dell’Egitto vengono cancellati.
La decisione arriva per via della situazione politicamente instabile che ancora oggi sta caratterizzando l’Egitto e dunque, per evitare eventuali problematiche ai passeggeri, l’azienda ha deciso di cambiare del tutto i propri itinerari invernali, proponendo già alcune alternative.
Chi ha già infatti prenotato una crociera con scali in Mar Rosso (quella in partenza il prossimo 11 novembre 2013) potrà decidere di cambiare meta, dal momento che Costa Crociera ha organizzato la riprotezione a bordo della nave Costa Fortuna, per crociere di 7 giorni da Dubai.
Le crociere che invece prevedevano scali ad Alessandria d’Egitto e a Port Said (quelle servite da Costa Pacifica e da Costa Serena) vedranno invece un cambiamento di rotta, con scali più lunghi presso Ashdod e Haifa, in Israele.
Costa Crociere tuttavia specifica che, nel caso di cambiamenti favorevoli della situazione in Egitto tali da permettere il ripristino delle condizioni di sicurezza per i viaggiatori, le rotte su Mar Rosso e su Egitto verranno nuovamente ricollocate nella programmazione invernale dell’azienda.
La situazione è dunque in evoluzione ma l’azienda resta a disposizione dei propri clienti per offrire assistenza, ricollocazione sulle altre crociere e ulteriori chiarimenti.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter