Museo di fisica di Bologna
Bologna

Museo di fisica di Bologna

Il museo, inaugurato nel 1982, trae origine dalle “Stanze di Fisica” previste dal Marsili, collegandosi quindi alle vicende dell’Istituto universitario, fondato da Augusto Righi all’inizio del Novecento. I materiali raccolti in tre ampie sale dell’istituto

Museo di Palazzo Poggi
Bologna

Museo di Palazzo Poggi, Bologna

All’interno di Palazzo Poggi, sede del rettorato dell’Università di Bologna, si conservano alcune collezioni storiche dell’Istituto delle Scienze, fondato nel 1711 da Luigi Ferdinando Marsili.AULA CARDUCCI. L’aula dedicata a Giosue Carducci apre il percorso museale

Museo Morandi
Bologna

Museo Morandi, Bologna

Interamente dedicato al pittore bolognese Giorgio Morandi (1890-1964), il museo – ufficialmente inaugurato nell’ottobre 1993 – è ospitato al secondo piano di Palazzo d’Accursio, accanto alle Collezioni Comunali d’Arte, in ambienti appositamente ristrutturati e adattati.

Bologna

Teatro Alessandro Guardassoni, Bologna

Il Teatro Alessandro Guardassoni è posto al primo piano dello storico palazzo Montalto (oggi sede del Collegio S. Luigi), così denominato in onore di papa Sisto V (nativo appunto del paese di Montalto), che lo fondò alla fine del 1500 destinandolo a collegio universitario per i giovani marchigiani e tale rimase fino alla Rivoluzione Francese.

Erbario e Museo botanico
Bologna

Erbario e Museo botanico, Bologna

L’Erbario comprende un patrimonio erbariologico di notevole entità e valore scientifico. Costituitosi nel corso dell’Ottocento, espone numerosi erbari raccolti dal XVI secolo in poi. Di particolare interesse sono l’Hortus siccus florae italicae, iniziato nel 1816,

Orto botanico di Bologna
Bologna

Orto botanico di Bologna

Fondato nel 1568 per iniziativa di Ulisse Aldrovandi, dopo vari trasferimenti trovò la sua definitiva collocazione presso l’antico Collegio Ferrerio. La superficie complessiva ammonta a di circa due ettari e su di essa sono coltivati

Teatrino di Villa Artieri a Bologna
Bologna

Teatrino di Villa Altieri, Bologna

Nel giardino dell’Istituto di Istruzione Superiore Tecnica Agraria “Arrigo Serpieri” di Bologna sorge un piccolo teatro all’aperto, che insieme ad un oratorio (edificato nella seconda metà del secolo XIX secondo il gusto neogotico a quel tempo in voga) e ad una voliera sono tutto quel che resta della signorile villa Altieri.

Pinacoteca nazionale di Bologna
Bologna

Pinacoteca nazionale di Bologna

La Pinacoteca Nazionale ha sede nell’ex noviziato gesuita di Sant’Ignazio. Il museo, oggi completamente rinnovato (1997) nelle sue strutture secondo i più moderni criteri conservativi e museografici, offre ai visitatori un affascinante percorso attraverso la

Museo Ducati
Bologna

Museo Ducati, Bologna

Istituito nel 1998, illustra le fasi dell’impegno motociclistico competitivo della Ducati dall’ultimo Dopoguerra ad oggi. Un accenno alla tradizione ed alla fondazione della ditta nei primi anni Venti del Novecento offre l’iniziale esposizione di apparecchiature

Museo delle cere anatomiche di Bologna
Bologna

Museo delle cere anatomiche, Bologna

Allestito dal 1908 presso l’Istituto universitario di Anatomia Umana Normale, il Museo anatomico di Bologna illustra il percorso intrapreso dagli studiosi di scienze mediche nel XVIII e XIX secolo quando, ormai acquisite le conoscenze sulla vera natura del corpo umano, si orientarono sull’indagine delle sue patologie.

Museo della Resistenza di Bologna
Bologna

Museo della Resistenza di Bologna

E’ organizzato secondo un sistema espositivo che si avvale di documenti d’archivio, immagini fotografiche, manifesti, filmati, testimonianze e prodotti multimediali utili nel loro complesso a ripercorrere la storia locale dall’attività antifascista prima della Resistenza, alla

Museo civico archeologico di Bologna
Bologna

Cosa vedere al Museo civico archeologico di Bologna

Il Museo Civico Archeologico è l’istituto di più antica fondazione fra i musei civici di Bologna. Inaugurato nel 1881 nella sede dell’Ospedale della Morte del XIV secolo, costituisce una delle istituzioni cittadine più prestigiose e riveste un eccezionale interesse per la bellezza e la complessità del suo patrimonio.

Museo della Resistenza di Montefiorino
Emilia-Romagna

Museo della Repubblica partigiana di Montefiorino

Il Museo documenta la vicenda della Repubblica Partigiana di Montefiorino.  Con l’ausilio di testimonianze che appartengono a quel momento storico, è possibile ricostruire gli avvenimenti che, dall’occupazione tedesca, hanno portato alla Resistenza, poi alla Liberazione fino ad arrivare alla nascita della Repubblica stessa.

Saline di Cervia
Cervia

Saline di Cervia: museo a cielo aperto

A Cervia, sui lidi della Romagna, una piccola salina millenaria produce un sale “dolce” unico in Italia, la cui bassa concentrazione di potassio e dei sali più amari è molto apprezzata non solo da chef e ristoratori ma anche nella lavorazione di salumi e formaggi e, più in generale, nella gastronomia.

Teatro comunale di Cervia
Cervia

Teatro comunale di Cervia

Le prime testimonianze di uno spazio destinato alle rappresentazioni teatrali a Cervia risalgono ai primi anni del Settecento quando viene ricordato un piccolo “teatro Comunitativo per la gioventù” che trovava la sua sistemazione nel locale un tempo occupato dalla tipografia Saporetti.

Museo archeologico nazionale di Parma
Emilia-Romagna

Museo archeologico nazionale di Parma

Il Museo fu fondato nel 1760 da Filippo di Borbone per conservare i reperti rinvenuti nel municipium romano di Veleia, tra cui la famosa Tabula alimentaria in bronzo, e fu poi incrementato con l’acquisto di collezioni e con ritrovamenti locali; nel 1867 vi fu creata una delle prime raccolte preistoriche d’Italia.

Museo dell'opera di Parma
Emilia-Romagna

Museo dell’opera di Parma

Il museo, unico nel suo genere, è ospitato all’interno del rinascimentale Palazzo Cusani. Documenta attraverso l’esposizione di oggetti, fotografie, manifesti e supporti multimediali la secolare tradizione musicale e teatrale di Parma, che inizia nel 1628

Domus del Chirurgo
Emilia-Romagna

Domus del Chirurgo, Rimini

Informazioni su Domus del Chirurgo Piazza Ferrari, 47900 Rimini (Rimini) 0541 793 851 musei@comune.rimini.it http://www.domusrimini.com/ da martedì a sabato 8.30-13 e 16-19 domenica e festivi 10-12.30 e 15-19 6,00 euro  Fonte: MIBACT

Museo archeologico di Cesena
Cesena

Museo archeologico di Cesena

Ideato e progettato già sul finire degli anni Cinquanta, per iniziativa del Comune di Cesena, il museo è stato inaugurato nel 1969 (con la denominazione di Museo Storico dell’Antichità) all’interno dell’ampio e monumentale ambiente sottostante

Casa Minerbi
Emilia-Romagna

Casa Minerbi, Ferrara

E’ una dimora medievale, oggetto di recenti lavori di restauro architettonico. Al suo interno sono conservati una loggia e quattro ambienti di cui due, al piano nobile, decorati con affreschi trecenteschi del pittore Stefano da

Castello Estense
Emilia-Romagna

Castello Estense, Ferrara

Inaugurato nel 1998, l’itinerario museale comprende gli interrati, le sale gotiche al piano terra, le ex cucine, la Torre dei Leoni, l’Appartamento dello Specchio e consente di visitare quindici ambienti del Castello, seguendo un percorso

Museo Fellini
Emilia-Romagna

Museo Fellini, Rimini

Il Museo ha come obiettivo quello di raccogliere ed esporre in modo permanente tutta la documentazione esistente sul maestro e celebre regista Federico Fellini (1920-1993), dagli originali disegni alle partiture musicali, dai materiali di scena

Museo Bodoniano
Emilia-Romagna

Museo Bodoniano, Parma

Il Museo Bodoniano, inaugurato nel 1963, è il più antico museo della stampa in Italia, ospitato all’ultimo piano della Biblioteca Palatina nel palazzo farnesiano della Pilotta. Documenta l’attività del tipografo Giambattista Bodoni, nato a Saluzzo

Galleria civica di Modena
Emilia-Romagna

Galleria civica di Modena

Il ricco patrimonio della Galleria, attivo dai primi anni ’60 con un’intensa attività espositiva rivolta a temi e filoni artistici specifici, è costituito dalla Raccolta del Disegno Contemporaneo, dalla Raccolta della Fotografia Contemporanea e Fondo

Il cardello
Casola Valsenio

Il cardello, Casola Valsenio

La casa-museo di Alfredo Oriani (1852-1909) chiamata “Il Cardello” sorge sui resti dell’antica foresteria dell’abbazia benedettina di Valsenio, risalente all’XI secolo. Acquistata dal padre di Alfredo nel 1855, fu restaurata nel 1926 nel rispetto della

Armeria Albicini
Emilia-Romagna

Armeria Albicini, Forlì

La raccolta è quasi interamente costituita dalle armi collezionate dal marchese Raffaello Albicini e donate alla città dal figlio Livio all’inizio del ‘900. Inizialmente collocata nel Palazzo della Missione, l’Armeria è stata trasferita nel 1922

Biblioteca Classense a Ravenna
Emilia-Romagna

Biblioteca Classense, Ravenna

Le origini della Biblioteca Classense risalgono al secondo decennio del XVI secolo, quando, in seguito alla battaglia di Ravenna del 1512, i camaldolesi abbandonarono il sito suburbano di Classe per costituire all’interno delle mura cittadine quello che sarebbe diventato il più importante complesso monastico dell’Ordine.

Villa Saffi
Emilia-Romagna

Villa Saffi, Forlì

Inscindibile è il legame del luogo con la figura di Aurelio Saffi, prima Ministro degli Interni, poi Triumviro della Repubblica Romana, uno dei padri del movimento repubblicano. Egli risiedette in questa villa dal 1864 sino

Teatro comunale di Ferrara
Emilia-Romagna

Teatro comunale di Ferrara

Alessandra Farinelli Toselli nel suo ampio saggio sul Teatro Comunale di Ferrara sottolinea giustamente la rilevante importanza di questa città nell’evoluzione dello spazio scenico. Dalle prime messinscene alla corte di Ercole I d’Este, alle commedie

Pinacoteca comunale di Cesena
Cesena

Pinacoteca comunale di Cesena

Aperta nel 1984, su iniziativa del Comune d’intesa con l’Istituto regionale per i Beni Culturali, ha sede all’interno dell’antico complesso monastico di San Biagio, accanto ad alcune altre strutture culturali cittadine.La sua istituzione risale al

Palazzo Tozzoni
Emilia-Romagna

Palazzo Tozzoni, Imola

Palazzo Tozzoni è un caso piuttosto raro di residenza nobiliare ottimamente conservata non solo nella sua consistenza architettonica ma anche nei suoi arredi e suppellettili, il palazzo offre un ricco percorso espositivo che comprende un’importante

Sala estense
Emilia-Romagna

Sala estense, Ferrara

Nel 1923-1924 il Comune decise di realizzare, nell’interno di una chiesa sconsacrata nel 1893, la cosiddetta ‘Chiesa Nuova’ edificata alla fine del Settecento, una sala cinematografica. Alla metà degli anni Settanta del secolo appena trascorso

Emilia-Romagna

Teatro municipale, Piacenza

Il Teatro Ducale delle Saline, indicato genericamente anche come “piccolo” o “delle commedie”, si costruì nell’agosto 1593, grazie al contributo di un ricco commerciante piacentino: Pietro Martire Bonvino. A tal fine furono opportunamente adattati gli