Guida della Sardegna

Meravigliosamente circondata dal mare incantato, la Sardegna è costituita da territorio montuoso e collinare.

Tharros, colonne di epoca romana
Tharros, colonne di epoca romana

Le coste della Sardegna si presentano come alte e frastagliate nella parte nord dell’isola, diventando più dolci, basse e sabbiose a sud e ad ovest; rispetta questo genere di conformazione anche l’entroterra, più montuoso a nord con Punta la Marmora del massiccio Gennargentu (1834 metri). Nella zona sud, invece, si estende la pianura di Campidano ad addolcire il territorio.

Il turismo rappresenta una delle maggiori attività economiche dell’isola, come pure l’artigianato. La Sardegna si divide amministrativamente nelle province di Cagliari, Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano, Sassari.

Molto belle e particolari sono le formazioni rocciose granitiche che, per via dei forti venti che battono l’isola quali il Maestrale e lo Scirocco, hanno assunto nei secoli figure particolari, come immense sculture naturali; ne sono esempio l’Orso di Palau o il fungo di Arzachena.

Anche il sottosuolo della Sardegna è carico di attrazioni sia per le grotte litoranee che per le grotte terrestri.

Informazioni utili


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione SARDEGNA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*