Guida di San Pietroburgo, l’antica capitale della Russia

Seconda città della Russia per importanza e grandezza, San Pietroburgo, ex Leningrado, è decisamente una città magica, dal grande impatto visivo. Ricchissima architettonicamente nonostante la sua giovane età, meta consigliata a chi ama l’arte. Ecco a voi una breve guida per rendere il vostro viaggio piacevole e organizzato: cosa vedere a San Pietroburgo, cosa fare, cosa visitare.

San Pietroburgo, panorama della città russaSan Pietroburgo, panorama della città russa

San Pietroburgo, Russia. Si tratta della seconda città russa più importante, dopo Mosca: residenza degli zar, vanta un immenso patrimonio artistico e uno dei musei più importanti del mondo. È una città ricchissima dal punto di vista architettonico, nonostante la sua giovane età, nonché meta consigliata a chi ama l’arte. Negli anni, dopo svariate guerre, ha cambiato nome, passando da Leningrado, a Pietrogrado, fino ad arrivare all’attuale San Pietroburgo.

Colta, aperta, vivace e raffinata, San Pietroburgo, l’antica capitale di tutte le Russie, è una specie di sogno adagiato sulla foce della Neva, il fiume che, prima di tuffarsi nel Baltico, scorre sotto ai suoi mille ponti, nutre la trama infinita dei canali che la fanno somigliare a Venezia, e regala uno spettacolo unico quando, a inizi primavera, trasporta al mare gli immensi blocchi di ghiaccio che arrivano dal lago Ladoga.

Una città spettacolare a tutti gli effetti, il cui centro storico fa parte del lungo elenco dei beni Patrimonio Unesco dell’Umanità. Che ha cancellato i segni del seconda guerra mondiale, quando l’allora Leningrado resistette per tre anni all’assedio nazista, offrendo oggi un salotto immenso, mosso da strade eleganti e ariosi boulevard; da palazzi che spaziano dal barocco al liberty, e che portano spesso la firma di architetti italiani.

Se non sapete cosa fare a San Pietroburgo e cosa visitare, vi proponiamo una breve guida per darvi qualche idea.

Cosa vedere a San Pietroburgo in un giorno

Da musei come l’Hermitage, che per il numero e il livello dei capolavori custoditi compete tranquillamente con il Louvre o gli Uffizi. Da negozi, gallerie, locali e ristoranti che ne fanno una destinazione ricercata e alla moda.

Una passeggiata sulla Prospettiva Nevskij, la strada più vitale ed elegante del centro, consente di toccare con mano tanta bellezza e ricchezza, a cui contribuiscono le arterie laterali coi loro mercatini, le iniziative culturali, le boutique, le gallerie commerciali. Lunghissima è la sfilza dei monumenti da visitare, a cominciare proprio dall’Hermitage, forse il più importante museo del mondo, voluto nel suo nucleo primitivo da Caterina II, zarina di tutte le Russie, e poi costantemente ampliato e arricchito con opere di ogni epoca, fino a renderlo una cittadella dell’arte, che per essere visitata interamente -sostengono gli esperti- richiede la bellezza di sei anni.

San Pietroburgo, cosa fare e cosa visitare

Tra i tanti luoghi di interesse di San Pietroburgo ve ne proponiamo soltanto alcuni che non potete non inserire nella lista “San Pietroburgo, cosa visitare”.

Ermitage

L’Ermitage di San Pietroburgo è uno dei musei più importanti al mondo che conta oltre tre milioni di opere d’arte risalenti a diverse epoche storiche. Inizialmente residenza degli zar, questo edificio è stato trasformato successivamente in museo. Visitando l’Ermitage potrete osservare la più importante e più grande collezione di quadri al mondo: da Caravaggio a Van Gogh, fino ad arrivare a Kandinsky. Del complesso museale fa parte il Palazzo d’inverno, struttura più celebre della città nonché residenza invernale degli zar.

Chiesa del Sangue Versato

Non potete decidere cosa vistare a San Pietroburgo senza pensare alla Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato. Questa cattedrale fu realizzata tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 proprio sui luoghi che videro ucciso in un attentato lo Zar Alessandro II. La Chiesa deve il suo nome proprio a questo evento. Meravigliose le sue cupole a cipolla, le decorazioni in smalto, per non parlare delle suggestive ceramiche e dei vetri colorati.

Prospettiva Nevskij

Prospettiva Nevskij: si tratta della strada più famosa di tutta la Russia. Il centro si sviluppa proprio attorno a questo viale, frequentatissimo di giorno, nonostante le rigide temperature invernali e cuore della vita notturna di San Pietroburgo.

Le cose da vedere a San Pietroburgo sono davvero tantissime. A San Pietroburgo i luoghi di interesse sono molteplici e sarebbe impossibile elencarli tutti.  Vi consigliamo di utilizzare la metropolitana di San Pietroburgo per i vostri spostamenti da una zona all’altra, in modo da poter ottimizzare i tempi e poter visitare più siti possibili.

5 Luoghi di interesse a San Pietroburgo

A parte la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, che rispecchia nella Neva il suo gioco di cupole fantasmagoriche; la Cattedrale di San Nicola e quella di S. Isacco; la Colonna di Alessandro; il Monumento a Pietro il Grande, che la fondò nel 1703, in piazza Dekabristov; il Palazzo del Teatro Mariinskij; il Museo di Stato Russo e quello Etnografico Russo; la Fortezza di San Pietro e San Paolo, e molti altri.

San Pietroburgo, RussiaSan Pietroburgo, Russia

6 La metropolitana San Pietroburgo

La metropolitana di San Pietroburgo copre quasi la totalità delle principali zone di interesse della città russa ed è la giusta risposta alla domanda che sicuramente vi sarete posti: Come muoversi a San Pietroburgo?

San Pietroburgo in pillole: come arrivare, dove dormire, cosa mangiare e che temperature aspettarsi

7 Come muoversi a San Pietroburgo

Il mezzo migliore per raggiungere San Pietroburgo è sicuramente l’aereo. Il San Pietroburgo airport Pulkov si trova a circa 16 km di distanza dal centro della città e potrete decidere se prendere un taxi o un autobus e successivamente la metropolitana per raggiungere il vostro hotel. Per spostarsi da e verso l’aeroporto di San Pietroburgo potete utilizzare in alternativa i marshrutka, tipici minivan molto diffusi in Russia.

8 San Pietroburgo, clima

Se non siete amanti del freddo rigido, il periodo migliore per visitare San Pietroburgo va da maggio a settembre, mesi nei quali le temperature sono accettabili. A giugno e luglio potrete addirittura vivere l’esperienza delle “notti bianche”, nelle quali il sole non tramonta mai. Negli altri mesi, San Pietroburgo è comunque meravigliosa, ma ricordatevi di coprirvi bene in quanto le temperature sono tendenzialmente basse.

9 Cosa mangiare a San Pietroburgo

San Pietroburgo, cosa mangiare: tra i piatti tipici che dovete assolutamente provare, ricordiamo le Sirniki, frittelline di uova, ricotta e farina, i Blinis un mix tra crepes e pancake e la Borsch, una zuppa di barbabietole e carne.

10 Dove dormire a San Pietroburgo

Meta ideale per i vostri viaggi, San Pietroburgo offre diverse possibilità di alloggio. Non c’è una zona preferibile rispetto a un’altra nella scelta del vostro hotel a San Pietroburgo, in quanto la città è piccolina e in ogni zona è presente una bellezza da visitare. Qualunque sia la vostra scelta vi ricordiamo che San Pietroburgo è una città abbastanza economica a portata di tutti.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

Meteo San Pietroburgo

Informazioni utili

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Russia San Pietroburgo iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*