Cosa vedere in Piemonte: luoghi di interesse

Sempre più apprezzato a livello turistico, il Piemonte è un territorio ricco di spunti e di occasioni di scoperta. A partire dalla zona montana, bella sia d'inverno che d'estate, fino ai paesaggi dei laghi; non mancano di stupire anche le città, con gli edifici reali, i castelli e i musei.

Crevoladossola, Piemonte ©Foto Massimo VicinanzaCrevoladossola, Piemonte ©Foto Massimo Vicinanza

Suddivisa nelle province di Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbania e Vercelli, la conformazione geografica della regione ha esaltato determinate attività da praticare in Piemonte: a nord e a ovest ci sono le Alpi Occidentali che, verso sud, si congiungono all’Appennino Ligure.

I paesaggi alpini e gli impianti sciistici la fanno da padroni, tra vette innevati e vallate incantate. In Piemonte si scia a Limone, Sauze d’Oulx, Sestriere, Claviere, Bardonecchia, località notoriamente apprezzate dagli amanti degli sport invernali. Meravigliosa la flora, particolare e rigogliosa, mirabile ad esempio nel Parco Nazionale del Gran Paradiso dove, nel corso di passeggiate, è facilissimo anche far l’incontro di scoiattoli, marmotte ma anche animale più grandi, come camosci e stambecchi.

A ciò si affianca la mitezza del Lago Maggiore e del Lago d’Orta, particolare per ospitare tra le sue acque l’isola di San Giulio, situata a circa 400 metri dalla riva.

Basilica di Superga TorinoBasilica di Superga Torino

Le bellezze architettoniche in Piemonte non sono da meno: molte sono le testimonianze di epoca romana, barocca, gotica, rintracciabili nelle abbazie (particolarissima la Sacra di San Michele, sul Monte Pirchiarano); nei castelli e nelle fortezze, traccia inconfutabile della dinastia Sabauda; nei musei, davvero numerosi e ricchi di opere. Il Piemonte figura, con due siti, nella Lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO grazie alle Residenze Sabaude e ai Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia.

Per quanto riguarda la dimensione cittadina, Torino è in costante fermento in quanto ad attrazioni. Anzitutto, impossibile non pensare al Museo Egizio, il secondo più importante al mondo; la Sacra Sindone, custodita nella Cattedrale di San Giovanni Battista, catalizza periodicamente l’attenzione di tutto il mondo, in concomitanza con l’esposizione (detta ostensione) che si verifica circa ogni 10 anni.

Torino è anche la sua Mole Antonelliana, l’elegante conformazione sulle rive del Po, i portici monumentali, il castello del Valentino, la Basilica di Superga, il Palazzo Reale, la Reggia di Venaria Reale, senza dimenticare i “moderni monumenti” quali la FIAT, il Museo dell’Automobile, i laboratori di pasticceria e la metropolitana di Torino, così di design, artistica e futuristica. Impossibile non lasciarsi attrarre anche dalla cucina, le cui prelibatezze sono molte, a partire dai pregiati tartufi d’Alba, a finire ai favolosi vini piemontesi, Barolo in testa.

Un tramonto nelle Langhe concluderà poeticamente una giornata in Piemonte, terra laboriosa ma che non rinuncia al divertimento.

Informazioni utili


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione PIEMONTE iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*