Cosa vedere a Palermo, tra barocco e tradizione

Capoluogo della Sicilia, città dalle mille sfaccettature grazie alle diverse culture e tradizioni che si sono succedute nei secoli. Passeggiando per le sue strade noterete come l’arte barocca si mescoli facilmente a quella liberty. Ecco per voi una guida su cosa vedere a Palermo e cosa visitare.

Cattedrale di PalermoCattedrale di Palermo

Indice dei Contenuti

Palermo, Capitale della Cultura 2018, è indubbiamente una città splendida. Le bellezze da ammirare sono tante: ecco perché abbiamo realizzato questa guida, per aiutarvi a organizzare al meglio il vostro viaggio, consigliandovi cosa vedere a Palermo e cosa fare.

Cosa visitare a Palermo: luoghi di interesse

I luoghi da visitare a Palermo sono molti, ma vogliamo suggerirvi alcune attrazioni in particolare che non potete proprio perdere.

Chiesa della Martorana

Gli interni di questa Chiesa vi lasceranno a bocca aperta. Mosaici bizantini, considerati i più antichi della Sicilia, affreschi e cupole la rendono davvero unica.

Cattedrale di Palermo

Si tratta di una Cattedrale in stile gotico, al cui interno sono presenti le tombe dei reali di Sicilia e quelle di Santa Rosalia, Patrona di Palermo. Da inserire nell’elenco “Palermo: cosa vedere”.

Palazzo dei Normanni

E’ uno dei monumenti più famosi di Palermo, con i suoi magnifici mosaici bizantini. A pochi metri troverete anche il Palazzo Arcivescovile e la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti.

Quattro Canti

Una piazza chiusa da quattro facciate sulle quali sono riportate le dediche a quattro sovrani, quattro sante protettrici e quattro stagioni. Nei pressi troverete un’altra importante piazza di Palermo, Piazza Pretoria, riconoscibile dalle statue nude. Proprio da questa sua caratteristica, prende anche il nome di Piazza della vergogna. Sono proprio questi i principali punti di incontro degli abitanti di Palermo.

Palazzo Chiaramonte

Maestoso e imponente, simile più a un vero castello. Attualmente ospita l’Università di Palermo, ma potrete comunque visitarlo ed ammirare il famoso dipinto La Vucciria di Renato Gattuso custodito al suo interno.

Chiesa del Gesù

La Chiesa del Gesù è una delle Chiese barocche più importanti dell’intera Sicilia. Una visita in questo luogo sacro è da inserire nella vostra lista “Cose da fare a Palermo”.

Tra le altre Chiese importanti di Palermo vi ricordiamo la Basilica di San Francesco d’Assisi, la Chiesa di Santa Maria della Catena e la Chiesa di San Cataldo.

Teatro Massimo

Il Teatro Massimo è il primo teatro lirico per grandezza in Italia e terzo in Europa.

Nell’elenco “Cosa fare a Palermo” non dovrebbe mancare:

  • una visita all’orto botanico, che è tra i più interessanti di tutta Europa;
  • una visita al Museo delle Marionette, museo internazionale dedicato a burattini e marionette che racconta la tradizione palermitana;
  • una visita al Museo Archeologico, nel quale troverete tantissimi reperti conservati nei secoli.

Catacombe dei Cappuccini, Palermo

Il Convento dei Cappuccini di Palermo è conosciuto in tutto il mondo per la presenza nei suoi sotterranei di un vasto cimitero. Le gallerie furono scavate alla fine del ‘500 e formano un ampio cimitero di forma rettangolare. Le salme presenti non sono mai state inventariate, ma si è calcolato che ve ne siano fino a 8.000. Le mummie, in piedi o coricate, vestite di tutto punto, sono divise per sesso e categoria sociale, anche se la maggior parte appartengono ai ceti alti, poiché il processo di imbalsamazione era costoso. Nei vari settori si riconoscono: i prelati; commercianti e borghesi nei loro vestiti “della domenica”. Ufficiali dell’esercito in uniforme di gala; giovani donne vergini, decedute prima di potersi maritare, vestite col loro abito da sposa. Gruppi familiari disposti in piedi su alte mensole, delimitate da sottili ringhiere simili a balconate; bambini. Da fine ottobre a  fine marzo la domenica pomeriggio le catacombe non sono visitabili.

Mercato dell’Artigianato a Palermo: Artigiani a Palazzo

Nella splendida location del palazzo Asmundo a Palermo, ogni prima domenica del mese si svolge il mercato dell’artigianato. L’edificio, costruito nel 1615, si trova nel pieno centro storico del capoluogo siciliano. Il mercato è aperto per l’intera giornata, dalle 10:00 alle 21:00, per dare la possibilità ai visitatori di scoprire al meglio le opere di artigianato e i pezzi da collezione che i banchi riservano. Grazie al prestigio di cui gode, il mercato palermitano accoglie ogni mese migliaia di appassionati pronti ad assicurarsi rarità di ogni genere.

10 Villino Florio e Giardino

Nel grande parco dei Principi di Butera, i Florio vollero costruire, nel 1899, una villa nello stile dei tempi e la commissionarono ad Ernesto Basile. Del grande parco, in cui essa si collocava, rimane solo, circondato da un’imponente cancellata, un ridotto giardino. La costruzione si segnala per l’estrosa, asimmetrica distribuzione degli spazi e per il gioco vario e irregolare dei volumi, con la movimentata scala esterna a doppia rampa e le torrette, i timpani, gli spioventi, le colonne.  Opera simbolo del gusto fin de siècle europeo, espressione del modernismo italiano, ai tempi della belle époque il villino ha ospitato la migliore società, il jet set del tempo. La villa ha conosciuto successivamente, come la famiglia Florio, periodi di decadenza. Tre i livelli principali: il piano terra detto”degli svaghi” con la sala del biliardo e la sala gioco; il primo piano detto “di rappresentanza”, con il grande salone, a cui si accedeva direttamente dalla scalinata esterna e la sala da pranzo; e infine il piano detto “di residenza” il cui accesso, dallo scalone di rappresentanza, conduceva alla stanza da soggiorno e alla camera da letto.

Teatro Politeama, PalermoTeatro Politeama, Palermo

11 Museo del costume “Raffaello Piraino”, Palermo

Il Museo espone la collezione composta da più di tremila pezzi, che vanno dall’abbigliamento agli accessori, il cui nucleo principale è costituito dalla raccolta di Raffaele Piraino, pittore e docente di Storia del Costume.  Sono esposti esempi di abbigliamento ecclesiastico, per bambini, militare e da gala, si trovano anche costumi tradizionali dei paesi mediterranei e corredi per le nozze. La collezione raccoglie materiale databile tra il Settecento e la prima metà del Novecento, in prevalenza di provenienza siciliana.

12 Area archeologica monumentale di Castello a Mare

L’area anticamente occupata dalla fortezza del Castellammare costituisce oggi più della metà del molo Trapezoidale del porto di Palermo. All’interno della fortezza si possono visitare due zone principali: la cosiddetta Torre Mastra, circondata da una zona di rispetto, e un’ampia zona archeologica con un insieme di edifici piuttosto eterogeneo. Il Castello a Mare si trova nel Parco Archeologico del Castellammare, nei pressi della Cala, nel quartiere la Loggia, a nord del porto di Palermo. È stato il più importante baluardo difensivo del porto di Palermo fino al XX secolo. Fino al 1923 la fortezza presentava una cinta muraria quadrangolare bagnata su due lati dal mare, che racchiudeva al suo interno un enorme complesso architettonico. Anticamente il castello era composto da un grande maschio di epoca araba, alcune parti normanne (come la Cappella della Bagnara), bastioni e zona d’ingresso quattrocenteschi, un palazzetto rinascimentale, una chiesa cinquecentesca (la Madonna di Piedigrotta, edificata su una antica moschea araba), due basse torri esagonali e molte altre strutture e fabbriche di epoca più recente. Degli antichi edifici rimangono parte della torre mastra, la torre cilindrica ed il corpo d’ingresso.

Palermo in pillole: come arrivare, come muoversi, dove dormire, cosa mangiare

13 Come arrivare a Palermo

Potrete facilmente raggiungere Palermo con il traghetto Napoli – Palermo oppure in aereo. L’aeroporto di Palermo, il Palermo Airport Falcone e Borsellino, dista circa 35 km dal centro della città, ed è ben collegato grazie alla linea metropolitana, agli autobus, alle navette e ai taxi.

14 Come muoversi a Palermo

Palermo, come muoversi: il modo migliore per muoversi a Palermo è a piedi. In alternativa potrete utilizzare la linea metropolitana, efficiente e funzionale, o gli autobus della linea urbana.

15 Dove mangiare a Palermo

Dove mangiare a Palermo: una delle cose più semplici a Palermo è mangiare bene. Dalla street food ai locali tipici, avrete davvero l’imbarazzo della scelta. Vi consigliamo sicuramente di assaggiare i famosissimi arancini, la cassatina al forno e i cannoli siciliani.

16 Dove dormire a Palermo

Dove dormire a Palermo: per la ricerca del vostro hotel a Palermo vi suggeriamo di orientarvi sulle zone del centro, in modo da potervi muovere a piedi per visitare tutte le bellezze che Palermo offre.

Informazioni utili

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Palermo Sicilia iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*