New York: cosa vedere nella Big Apple

In un viaggio a New York trovi sempre qualcosa di nuovo pronto a sorprenderti. New York è la città che non dorme mai, che ti travolge e ti inebria dei suoi mille colori, profumi ed emozioni. Anche se ci trascorri pochi giorni non puoi sfuggire alle innumerevoli proposte che la Big Apple ha per te.

New York
New York

Sommario

#Sommario

New York è la città che non dorme mai, che ti travolge e ti inebria dei suoi mille colori, profumi ed emozioni. Anche se ci trascorri pochi giorni non puoi sfuggire alle innumerevoli proposte che la Big Apple ha per te.

In un viaggio a New York trovi sempre qualcosa di nuovo pronto a sorprenderti. Ecco una breve guida che illustra cosa vedere a New York, i luoghi da non perdere nella Grande Mela.

Central Park

Il Central Park è sicuramente il parco più famoso al mondo, ritratto in tante serie TV e film di Hollywood. Si estende dalla 59th street alla 110th street di Manhattan, a New York, con i suoi romantici viali alberati. Lo frequentano 40 milioni di visitatori all’anno, newyorchesi e tanti turisti. Questo parco offre numerose attrazioni sportive, ideale per chi vuole fare running e ciclismo. Per chi decide di trascorrere il Natale a New York, durante questo periodo il parco offre la possibilità di pattinare sul ghiaccio, grazie al Wollman Rink, la pista di ghiaccio immortalata in moltissimi film dove poter trascorrere ore a pattinare.

Statua della Libertà

Inaugurata nel 1886, è un monumento simbolo della libertà e della democrazia, diventata anche un simbolo di New York e degli Stati Uniti d’America. Questo famoso monumento è stato regalato dalla Francia agli Stati Uniti  per il centenario dalla Guerra d’Indipendenza. Concepita inizialmente come faro, dal 1984 fa parte del Patrimonio dell’Umanità Unesco e ogni anno è visitata da circa 11 milioni persone.

Times Square

E’ uno dei maggiori incroci del distretto newyorkese di Manhattan, uno dei luoghi simbolo della città americana di New York. Durante il periodo della Recessione la zona di Times Square veniva considerata pericolosa e poco adatta al turismo mentre oggi ha raggiunto lo status di icona paesaggistica essendo nota soprattutto per i grandi e numerosi cartelloni pubblicitari animati e digitali. È attraversata da una delle vie dello shopping più famose al mondo, la Fifth Avenue, dove si trovano i negozi con le firme più prestigiose della moda mondiale. Il capodanno a Times Square è una esperienza che va provata almeno una volta nella vita, dove una sfera luminosa di oltre tre metri e mezzo di diametro, ricoperta da 2.688 triangoli di cristallo Waterford, scendi per 23 metri lungo un’asta posta alla sommità dell’edificio One Times Square. Il tutto accompagnato da un grandioso spettacolo pirotecnico.

Empire State Building

Nessuna visita a New York può dirsi completa senza un giro in cima all’Empire State Building. Questo grattacielo in stile art déco è uno dei maggiori simboli della città, essendo stato il grattacielo più alto del mondo fra il 1931 e il 1967, oggi il secondo più alto cittadino dopo One World Trade Center. Questo è un posto da vedere a New York.

Ponte di Brooklyn

Costruito tra il 1869 e il 1883, è il primo ponte costruito in acciaio e per molto tempo è stato il ponte sospeso più grande del mondo. Questo ponte, con la sua campata di 1,8 km, collega Manhatan a Brooklyn ed è una delle attrazioni per chi visita New York. Il Ponte di Brooklyn è possibile visitarlo per tutta la sua lunghezza a piedi: provate a fare una camminata da Brooklyn a Manhatan con la vista dei grattacieli di fronte e vedrete come sarà un’esperienza indimenticabile, specialmente se fatta al tramonto.

Rockefeller Center

Il Rockefeller Center è stato il primo complesso al mondo ad integrare ristoranti, uffici, negozi, parchi. Di giorno e di notte, il Rockefeller Center è pieno di gente in cerca di shopping o semplicemente desideroso di curiosare. A Natale, poi, il Rockefeller Center si riempie con il suo maestoso albero di Natale e la pista di ghiaccio che attira tante persone. I luogo dove sorge il Rockefeller Center era un tempo un giardino botanico della Columbia University.

Natale a New York, Rockfeller Center- ph veicolata da AlidaysNatale a New York, Rockfeller Center- ph veicolata da Alidays

Museum of Modern Art MoMA

Il Museum of Modern Art di New York, conosciuto soprattutto con l’acronimo MoMA, è una delle attrazioni culturali principali della Grande Mela. E’ situato a Midtown Manhattan, sulla 53ª strada, tra la nota Fifth Avenue la Sesta Avenue. Fondato nel 1929 è stato di esempio per molti altri musei della città. Con l’ampliamento di tre nuovi piani del 2019, il MoMA ha allargato la sua superficie di  circa i 30%. Il MoMA costituisce una tappa importante per la vostra visita a New York.

SoHo

Il quartiere di SoHo (South of Houston) è uno dei più apprezzati dai turisti della città. Il quartiere negli anni ’60 era a rifischio demolizione. Fortunatamente alcuni architetti e attenti conservatori, fecero notare come la struttura in ghisa di alcuni edifici poteva essere un elemento autentico di attrazione. Molti artisti iniziarono a trasferirsi nel quartiere che vide aprire di locali, bar e luoghi di ritrovo. Il cuore del quartiere è Greene Street dove si trovano gli edifici realizzati nella seconda metà del secolo XIX. Successivamente gli artisti si sono trasferiti verso la TriBeCa, un altro quartire da non perdere.

Wall Street

Whall Street, a New York, è senza dubbio uno dei luoghi più noti della metropoli americana. Tra Wall Street e Brad Street si trova il Federal Hall National Monument, il luogo dove, nel 1789, George Washington divenne il primo Presidente degli Stati Uniti d’America. Qui si trova anche la Trinity Church, una della chiese anglicane più datate e, soprattutto, la Borsa d New York, fondata nel 1817 e ancora oggi un punto di riferimento vitale per la finanza di tutto il mondo. La Borsa di New York si trova al 17esimo piano del civico 1903. Ha un centro per visitatori molto interessante. da vedere. In questo centro finanziario si trova anche la Federal Reserve Bank, la banca centrale statunitense, l’equivalente della nostra Banca d’Italia.

Altri luoghi da non perdere a New York

  • Broadway distretto di teatri che si trova sull’omonima via e in quelle vicine con oltre 40 teatri;
  • Bronx quartiere molto polare con oltre un milione e mezzo di abitanti;
  • Solomon Museum spazio culturale che raccoglie arte moderna e arte contemporanea, fondato nel 1937, con sede al numero 1071 della Fifth Avenue (Quinta Strada);
  • Coney Island quartiere situato nella zona meridionale della circoscrizione di Brooklyn a New York. Conosciuta per le sue spiagge e per parco giochi;
  • Mercato ittico di Fulton il più grande mercato di pesce degli Stati Uniti;
  • Ellis Island l’isola che accolse gli emigranti che qui dovevano sostare per le visite mediche prima di approdare in città. Oggi è un simbolo e un luogo di visite guidate, documentate con foto e filmati;
  • Cattedrale di Saint Patrick chiesa cattolica costruita nel 1850 su stile gotico. E’ il luogo di culto cattolico più grande degli Stati Uniti.

10 Cosa acquistare a New York

Nella metropoli americana si trova di tutto nei vari negozi che punteggiano le varie strade. Diversi i negozi che vendono oggetti stravaganti, a volte introvabili che compensano quelli dei grandi stilisti e del lusso. Fare shopping a New York è molto semplice perché la scelta davvero è così varia. Un’esperienza da fare, assolutamente.

11 Come muoversi a New York

New York è così grande che girarla a piedi, tranne per pochi quartieri, è pressoché impossibile. I taxi, la cui mancia è obbligatoria (non dimenticare di avere sempre moneta contante a disposizione) sono molto usati anche se, negli orari di punta, rimangono imbottigliati nel traffico. I bus sono una buona alternativa ma non la migliore, in quanto risultano spesso molto lenti. La metropolitana, invece, come è facile è invece molto consigliata. Veloce, a buon prezzo e di facile utilizzo.

12 Dove mangiare a New York

Scegliere un ristorante a New York non è difficile perché la città offre un tipo di ristorazione proveniente da quasi tutti i Paesi del mondo. Ci sono molti ristoranti italiani ma il consiglio è quello di investire su un’esperienza diversa da ciò che si trova nel nostro Paese anche perché, la ristorazione italiana qui proposta, con debite differenze, non è uguale a quella che si trova in Italia, dovendosi adattare ai gusti degli americani. Si va così dai Fast Food dal cibo industriale e veloce, ai ristoranti più raffinati. Molti newyorchesi seguono la moda della ristorazione dettata dalle riviste del settore. Ricordate la mancia. Negli States è quasi sempre obbligatoria.

13 Dove dormire a New York

L’offerta alberghiera a New York è ampia e comprende tutti i tipi di alloggi. Dalle pensioni o hotel ad una stella ai super lussuosi alberghi 5 Stelle Lusso, spesso proposti da catene alberghiere, con suite presidenziali e vista della metropoli dai piani più alti. Alloggiare a New York, dunque, è solo una questione di tasche, oltre che di gusto.




Mappa di New York

New York Meteo

Informazioni utili


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione NEW YORK iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 389 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*